A femminile: arriva anche Elisa Polli in top10!

Freddo, pioggia, maltempo… con questi termini si presenta la quinta giornata di Serie A femminile, ma senza che questo comporti alcuna variazione di gara. Pareggiano Milan e Fiorentina, con uno stretto 1 a 1 che lascia insoddisfatti entrambi. Risultato uguale, ma sorprendente, anche per Pink Bari e Inter, mentre vincono Roma, Juventus, Florentia ed Empoli contro i rispettivi avversari. Ma le nostre LGI?

CLASSIFICA SQUADRE. Rimane invariata la classifica-squadre che premia le società che convocano e danno spazio alle U21 del campionato. Top di giornata sempre Tavagnacco, Inter ed Hellas Verona: assente Alice Regazzoli per le nerazzurre, ma convocata Anna Catelli, classe 2002 l’anno scorso al Como; 90 minuti interi invece per Sofia Meneghini, difensore dell’Hellas, panchina per le giovanissime Salimbeni e Cavalca, mentre non c'è Elena Nichele, infortunata e appena operata al legamento crociato. 7 convocate per Orobica e Pink Bari, solo 2 a testa invece per Milan e Florentia. La classifica parziale è questa:

1Tavagnacco58
2Inter54
3Hellas53
4Sassuolo38
5Orobica32
6Roma29
7Pink29
8Empoli26
9Juventus18
10Fiorentina17
11Florentia11
12Milan10

 

IL RANKING. Giocano poco Agnese Bonfantini e Giada Greggi che perdono qualche posizione, mentre continua la sua salita la più giovane della top10: Martina Zanoli, difensore classe 2002 dell’Orobica. Giri di orologio completi per lei che sul tabellone è a quota 450’ e 17.5 punti, guadagnati anche grazie al bonus “sottoleva”, essendo una delle poche 2002 a giocare in massima serie. Ottava posizione per Caterina Fracaros, l’esterno alto/basso che dopo il Tavagnacco sta trovando il proprio posto all’Inter: 330 i minuti per lei, 14 i punti bonus, due le posizioni guadagnate. Entra in top10 anche Elisa Polli, l’attaccante classe 2000 in forza alla compagine friulana: destra, potente, con le scarpe che sembrano avere la calamita per il pallone, Elisa segna l’unico gol di giornata e, dopo due anni di infortuni, ora può puntare in alto.

MALUS DI GIORNATA. Giocano i 90 minuti, reggono il proprio reparto di competenza, costanti d’intensità e di concentrazione lungo tutto l’arco della partita… ma questo non basta loro per accaparrarsi punteggio pieno. Marta Pandini e Maria Luisa Filangeri guadagnano, infatti, solo 1.5 punti e si vedono private della possibilità di avanzare in top20. Ancora più amara l’ammonizione per Benedetta Brignoli, che ottiene un solo +1.

NOTE POSITIVE. Finalmente veste la maglia viola una certa Marta Mascarello, che dopo un inizio di stagione condizionato da qualche acciacco, domenica ha messo 79’ sulle gambe. Anche Roberta Aprile, secondo portiere dell’Inter, è entrata a sostituire Marchitelli sul finire del primo tempo trovando i suoi primissimi minuti in nerazzurro. Ranking che proprio sui portieri si rivela complesso: assenti i nomi di Alessia Piazza e Roberta Aprile in top20, eppure entrambe sono state chiamate dalla ct Bertolini per le gare contro Georgia e Malta. Complice, in questo, l’appartenenza a club di livello in cui per crescere bisogna soffrire anche un po’ di panchina.

Campionato che si ferma quindi nel prossimo weekend per la pausa-nazionale. Tra le LGI impegnate in azzurro anche Caruso, Glionna, Greggi e Marinelli. Chi di loro riuscirà a guadagnarsi qualche punto importante?