Ad un passo dalla Final 4: attesa per gli ultimi verdetti!

Tutto pronto per il ritorno dei quarti di finale del campionato Under 17 A e B, ultimo step della post season in ordine di tempo (dopo i verdetti già ufficiali nelle categorie inferiori) prima delle Final 4 in terra romagnola. Al via già tra pochi giorni – a inizio della prossima settimana – con le semifinali Under 15.

 

Nello scorso weekend di gare, pass già quasi strappato – con un match di andata "sbilanciato" – da Atalanta e Roma. Sorprendente per la pesantezza del punteggio la vittoria dei nerazzurri di mister Bosi sui bianconeri di Pedone: 4-0 senza troppe possibilità di replica. Mattatore della sfida il solito Traorè, con doppietta più assist per il primo gol di Repa; uno dei migliori giocatori della categoria, il giovane ivoriano, tanto da essere al secondo anno di finali Under 17, dopo aver sfiorato il titolo già nel 2017/18 (da sottoetà) fermandosi alla finale-Scudetto persa contro la Roma.

Proprio a proposito di giallorossi, poi, altrettanto significativo nel discorso qualificazione il 3-1 inflitto dai ragazzi di Piccareta, a domicilio, al Milan di Terni. In questo caso grande prova soprattutto di due singoli tra i campioni d'Italia in carica U17, ovvero Milanese e Bove, leader tecnici di una squadra che pure ha tantissime armi per alimentare una fame di gol infinita: basti pensare che i rossoneri, per ribaltare il verdetto della doppia sfida dovrebbero segnare (almeno) 3 gol e non subirne, in casa di una squadra che ne ha segnati in regular season una media di 6 (!) a partita, tra le mura amiche... Impresa quasi impossibile.

 

Chi invece dovrà sudarsi il posto tra le migliori quattro d'Italia nella categoria Under 17 è la Fiorentina di mister Cioffi. Avanti 1-0 dopo i primi 90' di gioco, grazie al sigillo di Silvestri, sul Napoli di Carnevale. Che però ha limitato al minimo il passivo nella trasferta in terra toscana e – complice una miglior classifica al termine della stagione regolare, discrimine fondamentale in caso di parità al termine dei 180' previsti – può giocarsela nel return match casalingo. In altre parole, con un 1-0 gli azzurri passerebbero il turno, così come con ogni altra vittoria, con un gol di scarto o più. Alla Fiorentina servirà non perdere, per concretizzare un sogno seguito tutto l'anno: andare a giocarsi il Tricolore di categoria.

Ancor più equilibrato sulla carta il confronto tra Inter e Genoa: l'1-1 dell'andata lascia aperto ogni scenario ma, soprattutto per come è arrivato, premia decisamente i nerazzurri di mister Zanchetta. Capaci di pareggiare al 95° il punto dell'1-0 appena segnato (al 90°) da Zanoli, su punizione. E che sia stato Casadei – giovane centrocampista classe 2003, lanciato nella mischia diverse volte dal tecnico interista già nel girone di ritorno – testimonia come la rosa dell'Inter sia davvero profonda e ricca di soluzioni alternative. Anche in giornate "appannate" per bomber Esposito. In questo caso, nei calcoli-qualificazione, al Genoa servirà l'impresa, ovvero vincere a Interello, per volare in Romagna. Con l'Inter che potrebbe accontentarsi anche del pari (con qualsiasi punteggio) per avere la meglio sui ragazzi di Chiappino grazie al miglior posizionamento in classifica in regular season.

 

Ecco infine tutti i tabellini dei match di andata dei quarti di finale ed anche l'aggiornamento del nostro ranking Under 17:

CLICCA QUI per la classifica di rendimento della categoria U17

 

MILAN-ROMA 1-3

MILAN: Moleri, Bosisio, Locurto (dal 79' Luscietti), Giosuè (dal 79' Oddi), Cretti, Stanga (dal 89' Angeli), Di Gesù, Bassoli (da 79' Magli), Capone (dal 63' N'Gbesso), Robotti (dal 63' Malinverno), Colombo (dal 89' Cudjoe). All. Terni

ROMA: Boer, Tomassini, Suffer, Tripi, Buttaro, Astrologo, Travaglini (dal 79' Tueto Fotso), Bove, Agostinelli (dl 85' Muteba), Milanese, Ciervo (dal 60' Ciucci). All. Piccareta

MARCATORI: 22' Agostinelli (R), 33' Tomassini (R), 57' Di Gesù (M), 68' Travaglini (R)

NOTE: Ammoniti Bosisio (M) e Ciucci (R)

 

GENOA-INTER 1-1

GENOA: Agostino, Dellepiane, Agostini, Lipani, Turchet, Mukaj, Maglione (dal 81' Zanoli), Besaggio, Conti, Rancati, Bamba (dal 63' Diakhate). All. Chiappino

INTER: Stankovic, Dimarco, Moretti, Squizzato, Cortinovis, Pirola, Cester (dal 66' Casadei), Mirarchi, Esposito, Gnonto (dal 77' Sakho), Bonfanti (dal 65' Oristanio). All. Zanchetta

MARCATORI: 90' Zanoli (G), 95' Casadei (I)

NOTE: Ammoniti Esposito e Cortinovis (I), Lipani, Maglione e Bamba (G)

 

FIORENTINA-NAPOLI 1-0

FIORENTINA: Ansaldi, Sabatini, Frison, Masi, Bianco, Dalle Mura, Milani (dal 80' Munno), Guerini, Gaeta (dal 57' Pantani), Silvestri (dal 70' Neri), Guedegbe (dal 80' Poggesi). All. Cioffi

NAPOLI: Maione, Parisi (dal 46' Montaperto), Romano, Ceparano, Costanzo, D'Onofrio, Cavallo (dal 46' Potenza), Virgilio, Mancino (dal 63' D'Agostino), D'Amato (dal 63' Marrazzo), Cioffi (dal 90' Altomare). All. Carnevale

MARCATORI: 7' Silvestri (F)

NOTE: Ammoniti Masi e Bianco (F)

 

ATALANTA-JUVENTUS 4-0

ATALANTA: Nozza B., Ruggeri, Renault G, Panada (dal 82' Giovane), Scanagatta, Cittadini, Roma, Repa (dal 54' Reda), Traorè, Faye (dal 64' Meraglia), Sidibe (dal 82' Viviani). All. Bosi

JUVENTUS: Garofani; De Winter, Verduci; Ahamada (dal 46' Da Graca), Dragusin, Riccio; Sekulov (dal 74' Zanchetta), Moreno, Brentan, Tongya, Abou Teher. All. Pedone

MARCATORI: 1' Repa (A), 11' Faye (A), 77' e 86' Traorè (A)

NOTE: Ammonito Brentan (J)