Adjapong e Locatelli partecipano alla festa del Sassuolo

Aumenta il coefficiente di difficoltà delle amichevoli per le compagini di serie A, con il passare delle giornate e l’avvicinarsi agli impegni ufficiali ma i ragazzi LGI proseguono nel ritagliarsi uno spazio importante.

Napoli. I partenopei travolgono 3-0 il Liverpool campione d’Europa in carica. Non manca l’ormai solito minutaggio per Gianluca Gaetano, trequartista classe 2000, sul quale Carlo Ancelotti sta puntando molto in precampionato e non è da escludere che, anche per la stagione regolamentare, possa tenerlo in rosa. Entrato a metà ripresa e posizionatosi nei tre dietro la punta, il giovane napoletano doc ha mostrato di saperci stare tra i big, offrendo una prestazione di qualità e bissando le altre buone gare disputate nelle settimane precedenti. È il più giovane ad aver firmato un contratto da professionista con Aurelio De Laurentiis.

Milan. Ancora una sconfitta di misura per i rossoneri nell’International Champions Cup. Nello 0-1 con il Benfica, non poteva mancare Gigio Donnarumma, che ormai da tempo si è consolidato a livelli super. La rete dell’ex Taarabt è arrivata nella ripresa, quando l’estremo difensore classe 1999 aveva già lasciato spazio al “collega” Reina. In precedenza, i soliti buoni interventi per il ragazzo di Castellammare di Stabia.
Solo pochi minuti, nel finale, invece per Marco Brescianini e Daniel Maldini. La mezzala del 2000, che ha dato i primi calci nell’Atletico Franciacorta di Erbusco, si è posizionato nei tre in mezzo al campo. Il giovane centrocampista offensivo figlio d’arte, classe 2001 cha ha iniziato calcisticamente nella Polisportiva Lombardia 1 di Milano, ha sostituito la prima punta agendo su tutto il fronte offensivo.

Sassuolo. Appannaggio dei neroverdi il test con il Ciliverghe Mazzano, sconfitto per 10-1. Buon secondo tempo per il baby portiere Stefano Turati che ha fatto vedere cose interessanti, dando sicurezza al reparto e compiendo dei buoni interventi. Il classe 2001, però, ha dovuto raccogliere la palla dietro le spalle a poco più di 10’ dalla fine dell’incontro, per l’unica rete subita dalla compagine di Roberto De Zerbi. Dopo l’intervallo è entrato sul terreno di gioco anche Andrea Ghion. La mezzala del 2000 svezzato dalla Nac Curtatone, che si sta ritagliando uno buono spazio in questo precampionato, ha giocato nel suo ruolo naturale, dettando i tempi della manovra e partecipando alla festa della propria squadra, entrando in molte delle azioni che hanno portato alle 7 reti realizzate nella ripresa, dopo le 2 dei primi 45’. Partiti dall’inizio, invece, Brignola e Pierini. In una prima frazione di match meno scoppiettante della seconda, gli attaccanti esterni del 1998 e 1999, il primo cresciuto nelle giovanili del Parma e il secondo nella scuola calcio Valle Telesina, hanno comunque tenuto sulle proprie spalle tutto il peso offensivo dell’attacco.
Nel primo tempo è stato protagonista Claud Adjapong, reduce dallo sfortunato Europeo Under 21 giocato in casa. Il terzino destro di Modena, entrato nel settore giovanile del Sassuolo nel 2009 quando è stato prelevato dal Madonna di Sotto, ha siglato la rete con cui si è conclusa la prima parte di gara. Manuel Locatelli, sceso sul terreno di gioco nei secondi quarantacinque minuti, ha invece firmato il nono gol dei sassolesi. Il centrocampista di Lecco ex Milan cerca la definitiva consacrazione.