Ancora bene Antonucci, Bruzzaniti non basta al Gozzano

Diverse amichevoli nella giornata di ieri. Impegnate tre big di serie A e due formazioni di B, tutte contro squadre di serie C. I ragazzi in orbita La Giovane Italia che hanno ricevuto fiducia hanno fatto vedere buone cose.

Triestina-Juventus. Nella Juventus che, in occasione dell'ultimo test prima dell'avvio del campionato, ha battuto 1-0 la Triestina a domicilio, non è stato presente alcun LGI. Nella squadra di casa, invece, da segnalare i 12’ del difensore classe 2000, Federico Ermacora.

Arezzo-Roma. I giallorossi fanno bella figura battendo 3-1 l'Arezzo. Come spesso successo in questa estate romanista, non ha mancato di timbrare il cartellino delle presenze Mirko Antonucci. L'attaccante del 1999 ha fatto vedere buone cose in questi mesi e anche ieri, pur avendo giocato appena 9', ha messo lo zampino nella terza rete dei giallorossi arrivata con un tap-in di Kluivert proprio dopo un gran tiro del ragazzo ventenne parato dal portiere aretino. Il talentino romano doc era entrato al posto di Nicolò Zaniolo, centrocampista classe 1999 della Roma e della Nazionale, ormai una certezza del calcio italiano. Nella squadra di casa, il tecnico Di Donato ha fatto ruotare i tre portieri, facendo entrare, per spezzoni di match, Riccardo Daga e Andrea Casini, rispettivamente classe 2000 e 2002. 45' in campo per l'ex Genoa e Albissola Gabriele Raja, centrocampista del 2000 che ha già avuto modo di mettersi in mostra nel passato torneo. Sempre dalla panchina è subentrato Andrea Fracassini, difensore esterno del 2000.

Cesena-Milan. Serata sottotono per la squadra di Giampaolo che, nell'ultima amichevole prima dell'esordio a Udine in campionato, non è andata oltre lo 0-0 al “Manuzzi” contro un buon Cesena, ordinato in campo. Il solo LGI ad aver preso parte all'incontro, seppur solo negli ultimissimi minuti, è stato il trequartista classe 2001, figlio d'arte, Daniel Maldini. Per lui un discreto spazio nel corso di questa estate di rinnovamento dei rossoneri.

Virtus Entella-Gozzano. Partita ricca di gol tra la squadra cadetta di Chiavari e il Gozzano, che si accinge a giocare il torneo di serie C per il secondo anno consecutivo. Buon test per entrambe le squadre in vista dell'avvio dei rispettivi campionati. Tra i liguri è stato buttato nella mischia, Marco Sala, difensore nato nel 1999, in campo per 90' evidenziando una buona maturità, pur essendo il più giovane del pacchetto arretrato e in generale di tutta la squadra. Per quanto riguarda gli avversari, il primo dei due gol della squadra è stato realizzato da Giovanni Bruzzaniti, attaccante del 2000, già volto conosciuto in serie C dove nella passata stagione ha firmato anche il suo primo gol tra i professionisti. Il centrocampista del 2000, Marco Spina è stato utilizzato, invece, per 45’. Nella ripresa sono tornati in campo dal 1’ undici giocatori nuovi, tra loro: il portiere Nicola Tintori, i difensori Matteo Di Giovanni, Matteo Rabuffi e Mattia Gioria e il centrocampista Riccardo Vono, tutti Millennial.

Cosenza-Rende. Un 2-2 che ha fatto divertire i presenti quello maturato nel derby. Tra le fila dei rossoblù non hanno trovato posto LGI. Da segnalare, però, la buona prova, di Nicholas Pierini, attaccante esterno classe 1998, uscito da poco dai nostri radar sugli Under 20 di B, con una presenza di 64' sul rettangolo verde di Acri. Tra i biancorossi non sono, invece, mancati gli under: Federico Ampollini, difensore classe 2000 (per lui i primi 45’ di gara), Ciro Sicuro (ha preso il posto di Ampollini nel secondo tempo); Ismail Achik, attaccante del 2000 (23’) e Antonio Crusco attaccante del 2001 (entrato negli ultimi 5’).
Francesco Calvelli