Andrea Ghion, la perla neroverde che ha stregato De Zerbi

Sassuolo e giovani talenti: un binomio che si rinnova stagione dopo stagione, una piacevole tradizione che sta accompagnando il club neroverde praticamente fin dall’approdo in Serie A, datato 2013. Tra i ragazzi cresciuti in casa, che si stanno affacciando alle porte della prima squadra, c’è Andrea Ghion, giovane centrocampista dai piedi educati e dal pensiero veloce, che ha stregato De Zerbi al punto da essere ormai a tutti gli effetti un giocatore della prima squadra, in attesa dell’esordio da professionista.

Il centrocampista classe 2000 è arrivato al Sassuolo nel 2015, fresco di finale del campionato Giovanissimi persa con la maglia del Parma, giusto poche settimane prima del fallimento della società ducale. In neroverde, il giovane nativo di Mantova si è fin da subito imposto come uno dei profili più interessanti. Protagonista con l’Under 17, dando un contributo sostanziale per il raggiungimento dei quarti di finale dei playoff Scudetto, Ghion si è confermato in Primavera, diventando ben presto uno degli insostituibili nel cuore del centrocampo. Un rendimento mantenutosi su ottimi livelli lungo le stagioni 2017-18 e 2018-19, tanto da convincere mister De Zerbi a testarlo nel gruppo della prima squadra, dal quale non è praticamente più uscito a partire dal ritiro della scorsa estate.

Vivere lo spogliatoio della prima squadra gli ha fatto compiere un ulteriore salto di qualità a tutto tondo: ascoltando con grande attenzione i consigli dello staff tecnico e dei compagni più esperti sta aumentando a dismisura il suo bagaglio di conoscenze, preparandosi con grande determinazione al definitivo salto al piano superiore. Mister De Zerbi lo osserva da vicino, Andrea lavora in silenzio per potersi guadagnare la sua chance. E chissà che non possa essere davvero lui il prossimo talento in rampa di lancio dalla prolifica fucina del Sassuolo.

La nostra redazione ve lo racconta nel focus su Tuttomercatoweb.

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO