Aprile para-rigori, ma nel ranking arrivano azzurrine U17!

Eccoci con il pre-annunciato aggiornamento extra del ranking femminile! I recuperi della 2a giornata di campionato, che hanno visto fronteggiarsi Orobica contro Hellas Verona e Chievo Valpolicella contro la Pink Bari, hanno comportato infatti qualche variazione della classifica. Una piccola sorpresa già nel risultato delle bergamasche, che si portano a casa i primi tre punti, protetti attentamente tra i pali da Lia Lonni, classe 2000, che si sta facendo esperienza in questo campionato di serie A.
Ma, seppur qualche modifica fosse presumibile, mai avrei pensato che fosse un portiere a sconvolgere la top 10: merito, in questo caso, di Roberta Aprile, in veste di para-rigori della squadra barese. Nonostante il risultato ugualmente negativo, al 52’ minuto di gioco, la classe 2000 della Pink riesce a proteggere momentaneamente il vantaggio conquistato da un’altra LGI, Francesca Quazzico, classe 2001. Entrambe quindi, con le loro prestazioni, riescono a guadagnarsi ben 8 punti bonus e 90’ ciascuna. Ma mi preme sottolineare come sia difficile, per un portiere, guadagnarsi quel +5, che per un attaccante o per un giocatore di movimento che sia, possa risultare più semplice. Con questo punteggio, per la prima volta un portiere compete nelle prime posizioni del ranking, seguita a ruota, in questo caso, da Forcinella, entrambe comunque avvantaggiate dal punteggio bonus per le presenze in U19.

Per vedere le posizioni e punteggi CLICCA QUI

LE AZZURRINE ALLA RISCOSSA - Altro sconvolgimento ci arriva proprio dall’azzurro, quello della selezione Under 17, che questa settimana si sta giocando la prima fase di qualificazione agli europei. E come avevamo annunciato, due LGI in particolare erano le potenzialmente papabili per movimentare la classifica. E niente che ci sfugga: proprio queste due hanno posto la loro firma per la qualificazione con una gara d’anticipo. Una è proprio Federica Anghileri, che, qualcuno si ricorderà, abbiamo nominato fin dal principio di questa stagione grazie al suo goal all’esordio e alla sua giovanissimissima età; ebbene, è proprio lei che, al 92’, con un bellissimo stacco di testa, insacca la palla alle spalle del portiere avversario e permette all’Italia di portarsi sul 2 a 1 contro il Montenegro, chiudendo in definitiva la partita. L’altra che vi avevamo consigliato di seguire è, invece, niente meno che l’attuale capitano delle azzurrine, Heden Corrado, altra 2002 in forza alla Roma, che mette a segno l’unico goal della formazione italiana contro la Romania, prendendosi le proprie responsabilità da cap e non sbagliando dal dischetto. E quando vedi che ad ogni goal queste ragazze virano dritte verso la panchina, sai anche per certo che quello è un gruppo, e che quello deve essere, molto probabilmente, un buon capitano, dato che le compagne sembrano averne immensa stima.
Ebbene, la prima, grazie anche a quel po’ di spazio che ha saputo ritagliarsi nell’Atalanta, entra di diritto nella top 5, pari-punti con Lisa Boattin; la seconda, invece, penalizzata dalla concorrenza alla Roma, si trova parecchie posizioni più in basso, ma ha tutto il tempo di rifarsi.
6 punti bonus anche per Martina Di Bari, che gioca tutti i minuti disponibili di queste due gare.

Rimanendo nel territorio delle giovanissime, c’è da dire che sono molte le ragazze della selezione U17 già nella “famiglia” della Giovane Italia. Come Beretta, il portiere militante nelle giovanili della Juventus, il cui profilo è stato messo a punto quest’estate; e stessa sorte Battelani, l’attaccante quest’anno in prestito al Sassuolo, che ha messo a segno un tiro da fuori area contro il Montenegro. Undici diciottesimi di loro è già sotto sorveglianza ed è giusto dirlo perché, giocando nelle giovanili o comunque non militando in Serie A, le stesse non possono prendere parte al ranking, ma questo non le esclude dall’essere possibili candidate al prossimo almanacco LGI.

Vedi la classifica ranking!

PREVIEW - Domani quinta giornata di questo campionato: tutti scontri equilibrati, con quella che potrebbe rivelarsi una bellissima partita tra Sassuolo e Fiorentina, sfida tra difensori LGI, sempre ammesso che Tortelli sia tornata disponibile, e Tavagnacco – Pink Bari, lotta tra portieri di livello Piazza e Aprile. Per le attaccanti papabile è la Roma, con Serturini che potrebbe ritrovare la fame del goal contro il Florentia, e la Juventus, tra cui Glionna e Caruso in prima fila. Bisogna attendere fino a Domenica per vedere in azione il Milan contro il Verona, in casa delle scaligere.