I post di Sebastian Donzella

Luca Manca, la mosca bianca dell’Arzachena

Due anni fa in Promozione, un anno fa in Serie D, quest'anno titolare con salvezza in Lega Pro. Il tutto senza aver mai frequentato un settore giovanile professionistico. Luca Manca, centrocampista dell'Arzachena, è quasi una mosca bianca in Serie C, in mezzo a tanti coetanei in prestito dalle categorie superiori. La Giovane Italia lo ha intervistato dopo aver ottenuto la permanenza tra i professionisti con il club sardo. Venticinque presenze, oltre mille minuti in campo. Manca solo il gol... "Eh, speriamo arrivi (ride NdR). Scherzi a parte, questa è stata ed è una bella esperienza: non mi aspettavo di giocare... Continua a leggere

Nicola Mosti, l’Under 23 della Juve che fa grande l’Imolese

Un trequartista con un gran bel vizio. Quello del gol. Nicola Mosti, prospetto offensivo di proprietà della Juventus, si sta mettendo in mostra con l'Imolese in un'annata da favola. Termine, quest'ultimo, che potremmo utilizzare anche per descrivere il cammino del club romagnolo in questa Serie C. Il classe '98 si è così raccontato ai microfoni de La Giovane Italia. Trentatré presenze, cinque gol e tre assist. E un gran posizionamento nei playoff. "Un gran bel periodo: sto trovando continuità, sto trovando anche la via del gol e ho trovato, soprattutto, una squadra che mi fa esprimere alla grande. Senza questo... Continua a leggere

Fabrizio Brignani: da Palacio al Pisa, più forte degli infortuni

Quando la forza di volontà va oltre gli scherzi del destino. Fabrizio Brignani lo sa bene. Il difensore classe '98 di proprietà del Bologna è al primo anno tra i professionisti, con la maglia del Pisa, dopo due infortuni seri negli ultimi anni. A raccontare la propria storia è lo stesso Brignani a La Giovane Italia. Partiamo dalle gioie: il gol contro l'Olbia che vi ha regalato tre punti in questo mese di marzo."Schema su palla inattiva, ho impattato bene la palla di testa sul secondo palo. L'esultanza è stata liberatoria, venivo da un periodo in cui non giocavo ma... Continua a leggere

Mattia Pitzalis: Olbia, Cagliari e una Sardegna da amare

Il sardo sordo. Ai richiami del Continente. Per rimanere in terra sarda. Sembra una filastrocca, è la descrizione di Mattia Pitzalis. Il laterale classe 2000 di proprietà del Cagliari e in forza all'Olbia si è raccontato ai microfoni de La Giovane Italia. Un intero girone d'andata in panchina. Fino a febbraio, 83 minuti. Poi l'exploit nelle ultime settimane. "La cosa non mi ha pesato e non mi pesa. Sapevo prima ancora di arrivare a Olbia che i primi mesi sarebbero stati duri e che solamente col tempo e col duro lavoro avrei giocato di più. Va bene così, io mi... Continua a leggere