Inter campione d’Italia Under 17: Esposito-show!

Una prova di forza e di talento impressionante, che ha lasciato il segno sul Tricolore Under 17 AeB. Quella di Sebastiano Esposito contro la Roma è stata una partita da fuoricategoria, da gigante tra i coetanei classe 2002: l'Inter di Zanchetta diventa così campione d'Italia, anche grazie alle prestazioni maiuscole di Filip Stankovic tra i pali (sotto gli occhi di papà Dejan, con tanto di rigore parato nel momento più delicato della sfida) e di Gaetano Oristanio a trequarti; ma è il numero 9, con la tripletta che decide il match, a firmare in modo indelebile l'impresa. Con 5 gol tra semifinale e finale, oltre a quello che già aveva fatto vedere nella prima parte di stagione – con una media realizzativa superiore al gol a partita, fino a quando non è stato poi promosso in Primavera e arrivando addirittura al debutto in Prima Squadra in Europa League – Esposito ha spazzato via ogni dubbio su chi possa essere ad oggi il talento dell'annata 2002 più luccicante del panorama italiano.

Allo stadio 'Benelli' di Ravenna finisce così 3-1 l'ultimo atto del campionato U17, con i nerazzurri che dopo i KO in finale di Primavera e Under 16 riescono a chiudere con il sorriso una stagione, l'ennesima, di grandi risultati a livello giovanile. Applausi però anche per la Roma, che – tenuta in piedi a più riprese dai miracoli del suo portiere, Boer – per poco non riesce clamorosamente a riaprire la sfida nel finale, con l'autogol di Pirola propiziato dal tiro di Ciervo e la grande occasione non sfruttata del rigore, parato da Stankovic nell'ultima sliding door della partita. Tante occasioni da una parte e dall'altra insomma, compresa una traversa dello stesso Ciervo, anche se i valori tecnici (sbilanciati proprio da Esposito a favore dell'Inter) alla fine si rispecchiano nel risultato del match. E portano alla tesi che la squadra di Zanchetta, peraltro con lo "scheletro" azzurro della nazionale di categoria, abbia vinto meritatamente, essendo il gruppo più forte tra gli Under 17 d'Italia.

Adesso, per tutti questi ragazzi classe 2002 che escono dal campionato ex Allievi per approdare in Primavera, l'interrogativo è soprattutto se sarà introdotto dalla prossima stagione il campionato Under 18. Che andrebbe a sostituire quello Berretti, completando una riforma avviata con l'introduzione, tre anni fa, dell'Under 16. Un percorso che sembrerebbe naturale ma che non trova consensi unanimi e lascia per il momento in bilico il progetto.

 

ROMA-INTER 1-3

ROMA: Boer (90′ Trovato), Tomassini (82′ Muteba), Suffer, Tripi, Buttaro, Astrologo (46′ Ciucci), Cancellieri, Bove, Agostinelli (46′ Ciervo), Milanese (72′ Tueto Fotso), Zalewski. A disposizione: Morichelli, Aglietti, Carlucci, Travaglini. All. Piccareta.

INTER: Stankovic, Moretti, Dimarco, Squizzato, Cortinovis (84′ Alcides Dias), Pirola, Cester (84′ Casadei), Mirarchi, Esposito, Oristanio (67′ Simic), Bonfanti (55′ Gnonto). A disposizione: Tononi, Alcides Dias, Sottini, Wieser, Sangalli, Casadei, Sakho. All. Zanchetta.

MARCATORI: 45′, 68′ e 70′ Esposito (I), 82′ autogol Pirola (I)
NOTE: Ammonito Squizzato (I). All’87’ Stankovic (I) para un rigore a Cancellieri (R)