Italia U17, missione compiuta: semifinale e pass Mondiale

Quattro su quattro per l'Italia Under 17 di Carmine Nunziata che dopo l'en plein nel girone prosegue il suo magic moment pure nel quarto di finale con il Portogallo. Match equilibrato e in bilico fino all'ultimo. Sono gli Azzurrini però a celebrare in mezzo al campo dopo il triplice fischio finale perché il gol firmato da Franco Tongya al 26' del primo tempo resiste fino alla fine. Il centrocampista della Juventus, servito da Sebastiano Esposito (rimasto all'asciutto per la prima volta in questa manifestazione), batte l'estremo difensore portoghese scaricando un tiro preciso.
Il Portogallo prova in più riprese a riprendere la gara ma trova sulla propria strada un super Marco Molla, protagonista assoluto principalmente al 44' (parata su Fabio Silva) e al 63' (intervento provvidenziale su Tomas Araujo). Il portiere del Bologna, schierato titolare per la terza volta, mantiene immacolata la sua cassaforte e Carmine Nunziata può alzare le braccia al cielo perché con il successo sui portoghesi di Emilio Peixe, l'Italia Under 17 - rimasta in dieci nel finale per l'espulsione di Matteo Ruggeri - oltre a guadagnarsi un posto per la semifinale (giovedì incontrerà la Francia), ottiene pure il visto per salire sull'aereo che a ottobre condurrà in Brasile per il Mondiale di categoria.
Gli Azzurrini sono l'unica squadra sempre vittoriosa da quando è cominciata la competizione insieme all'Ungheria, impegnata questa sera con la Spagna.
Simone Panada e compagni torneranno in campo giovedì contro la Francia, match che potrebbe riportare in finale l'Italia, sconfitta ai calci di rigore un anno fa dall'Olanda.
I francesi, dopo aver raccolto due vittorie (Svezia e Olanda) e un pareggio (Inghilterra) nel gruppo B, ieri hanno offerto un'ottima immagine contro la Repubblica Ceca, sconfitta nel primo quarto di finale per 6-1. La principale insidia per gli Azzurrini sarà costituita da Adil Aouchiche, attaccante del Paris Saint-Germain, autore di quattro reti contro i cechi e capocannoniere del torneo con 12 centri.
Sebastiano Esposito, curiosamente, è invece in cima ad altre tre classifiche. Il trequartista campano dell'Inter ha fornito più assist di tutti (6), è il calciatore ad aver calciato più volte nello specchio della porta (31) ed è anche quello che ha commesso più falli (23).

Italia-Portogallo 1-0
Marcatore: 26' pt Tongya.
Italia: Molla; Lamanna, Dalle Mura, Pirola, Udogie (58' Ruggeri); Brentan, Panada, Tongya; Esposito; Cudrig (58' Moretti), Bonfanti (46' Giovane). A disp.: Gasparini (GK), Sekulov, Colombo, Squizzato, Riccio, Arlotti. Ct: Nunziata.
Portogallo: Soares; Esteves (46' Filipe Cruz), Araujo, Quaresma, Brito; Paulo Bernardo (57' Henrique Pereira), Daniel, Tiago Ribeiro (32' Rodrigues); Brazão (57' Famana Quizera), Silva, Gerson Sousa (75' Tavares). A disp.: Diogo Almeida (GK), Rodrigo Rêgo, Tiago Tomás, Gonçalo Batalha. Ct: Peixe.
Arbitro: Manfredas Lukjancukas (Lituania).