Nello Spezia “Italiano”, Barone, Di Pinto e quattro ex Lgi

L'era Vincenzo Italiano a La Spezia è cominciata da alcuni giorni. Il tecnico, reduce dalla straordinaria cavalcata alla guida del Trapani, tenterà di sorprendere pure con i bianconeri. I liguri stanno cambiando leggermente fisionomia rispetto alla formazione dell'anno passato, obiettivi comunque ambiziosi per la formazione.
Primi due allenamenti all'Intels Training Center "Bruno Ferdeghini", nel Golfo dei Poeti, per trovare l'ispirazione, ora la preparazione si è trasferita a Sarnano, nelle Marche.
Tra gli uomini che stanno lavorando agli ordini del tecnico siciliano è folta la rappresentanza di ex LGI, a cominciare dal centrocampista Giulio Maggiore (classe 1998), nostro "portabandiera" e testimonial degli ultimi anni. Da poco si sono aggiunti altre due nostre vecchie conoscenze: il difensore Riccardo Marchizza, al Crotone nella passata stagione, e l'attaccante esterno Federico Ricci, a Benevento nel campionato scorso e in attesa dell'esplosione. Quest'ultimo si è ricongiunto con il gemello Matteo, con il quale non giocava insieme da ormai sei anni. L'ultima esperienza calcistica vissuta insieme è quella in Primavera con la maglia della Roma nel 2012/2013. Da quel momento in poi avevano preso strade differenti, si ritrovano ora sulla via Romana verso La Spezia.
Sono due invece gli Under 20 azzurrabili integrati nella comitiva bianconera, il portiere Simone Barone e l'attaccante Vincenzo Pinto. I due hanno un minimo comun denominatore: sono entrambi campani. Per il resto però sono abbastanza differenti tra loro, il primo evita i gol, il secondo li propizia, il primo è nato a Cava de' Tirreni, il secondo a Poli (Roma) ma napoletano a tutti gli effetti.
Simone Barone, classe 1999, ha mosso i primi passi tra gli Aquilotti Cavesi ma lo Spezia lo ha prelevato e portato fuori regione nel 2014. L'altro punto in comune con Pinto è rappresentato dal prestito di sei mesi tra gennaio e giugno del 2018 al Benevento. A quel periodo risale anche il secondo punto di contatto tra i due. Entrambi infatti erano nel giro della Primavera allora allenata da Nicola Romaniello.
Ormai nel giro della prima squadra da diverso tempo, Barone aspetta di esordire con lo Spezia tra i professionisti.
Vincenzo Pinto è del 2000. L'attaccante si è trasferito a fine giugno dai giallorossi allo Spezia con cui ha firmato un contratto di tre anni con opzione per altri due. La vita lo ha costretto a crescere molto in fretta, quando nel 2010 ha perso suo fratello Luca al quale corre il pensiero dopo ogni gol. Ha iniziato a giocare a calcio in Parrocchia, alla "Sacra Famiglia" del rione Luzzatti prima di entrare nella Mariano Keller. Successivamente passa alla Campania Soccer e poi al Benevento con cui ha completato la trafila giovanile senza tuttavia arrivare a debuttare mai in prima squadra. In Liguria l'opportunità di proseguire la sua scalata.