Pinamonti ancora in gol: l’attaccante stende la Reggiana

Un tris di amichevoli, che hanno viste coinvolte due compagini di serie A e una di B, per mettere benzina nelle gambe e avvicinarsi al meglio alle prime partite ufficiali della stagione.
Non sono mancati i ragazzi de La Giovane Italia a mostrare il proprio valore. A guidare la batteria LGI, per l’ennesima volta, ci ha pensato Andrea Pinamonti. L’attaccante classe 1999 è andato nuovamente a segno, confermando questa piacevole abitudine che ormai va avanti da qualche mese (ottimo finale di stagione con il Frosinone e 4 reti nei Mondiali Under 20 che hanno trascinato l’Italia fino alle semifinali). Nell’amichevole vinta contro la Reggiana è stato proprio l’attaccante rossoblù a siglare il gol del 2-0 risultato poi decisivo nel 2-1 finale. L'attaccante ex Inter vuole essere protagonista del prossimo campionato alla corte di Aurelio Andreazzoli. Si è rivisto in campo, anche se per pochi minuti, Nicholas Rizzo. Il difensore del 2000, capace di giocare sia a 3 che a 4 dietro e dotato di fisico statuario, è subentrato per capitan Domenico Criscito, posizionandosi, per i circa 15’ nei quali è stato chiamato in causa, a sinistra nel terzetto arretrato.
Bella partita tra Cesena e Spal con la compagine ferrarese che alla fine si è imposta per 3-2. Il classe 2000 Paolo Cannistrà, difensore eclettico bravo a ricoprire tutti i ruoli davanti al portiere, ma anche utile in una posizione più avanzata, a copertura della linea arretrata e il portiere nato nel 2001, Marco Meneghetti non hanno preso parte a un incontro osservato dalla panchina. Da segnalare invece la presenza degli ex LGI Alessandro Murgia e Gabriele Moncini, entrambi 1996, che hanno giocato rispettivamente il primo tempo e metà del secondo, fornendo una prestazione ordinata.
Passando alla serie B, il Cittadella ha avuto vita facile contro l’Este, compagine che milita nel campionato dilettantistico. Tra i veneti sono stati impiegati due difensori del 2001, Sebastiano Rosa e Niccolò Varotto. Il primo ha giocato l’intero incontro gestendo bene il pacchetto arretrato e facendo ripartire l’azione, il secondo è entrato al 20’ della ripresa posizionandosi sulla corsia di sinistra e assicurando la doppia fase di spinta e copertura.
Goleada, infine, per il Pisa che ha superato 8-0 il Valdinievole Montecatini. Una sgambata per i nerazzurri, servita, però, a testare la preparazione e mettere in vetrina qualche giovane. Nello specifico, sono stati 3 i calciatori LGI buttati nella mischia dall’allenatore dei toscani. Si tratta dei difensori Samuele Birindelli e Tommaso Fischer e del centrocampista Christian Langella. Tutti entrati dalla panchina nella ripresa, i due difensori rispettivamente classe 1999 e 2003, si sono posizionati sulle fasce di competenza facendo il compito da terzini (il primo a sinistra e il secondo a destra) che gli era stato assegnato. Proprio al posto del giovane 16enne, a metà del secondo tempo è entrato il 2000 Langella, calciatore eclettico capace di giocare in mezzo al campo o più avanzato sugli esterni. In questa occasione ha occupato la posizione del compagno sostituito, ma chiaramente con attitudini decisamente più offensive.