Primavera 1, 23^ giornata: Dea in fuga. Ranking, sfida a 3

Primavera 1, 23^ giornata: Atalanta in fuga. Ranking, una vetta per 3

Si torna in campo dopo la pausa segnata dal trionfale impegno della Nazionale Under 19, capace di centrare una qualificazione all'Europeo che ha completato uno storico filotto azzurro. Il campionato Primavera 1 riparte da dove aveva lasciato: con una dominatrice a fare la parte del leone, rincorsa da una muta di inseguitrici che promettono di dare vita a un finale di stagione più avvincente che mai.

L'Atalanta conferma di trovarsi a meraviglia nei panni di despota della regular season. Fresca di riposo (al netto degli impegni dei tanti nazionali in rosa), la squadra di Brambilla si mostra nella sua consueta modalità da rullo compressore, stendendo il Milan con tre gol e le parate di un super Marco Carnesecchi. I tre punti del Vismara valgono un allungo, forse stavolta decisivo, al comando della classifica. Fiorentina e Torino, le più immediate inseguitrici, non tengono il passo: i viola cadono sul campo di un Cagliari spinto dai gol di Riccardo Doratiotto e Nunzio Lella, che ormai guarda ai playoff piuttosto che a una salvezza praticamente in ghiaccio; i granata si fanno sorprendere in trasferta dalla Sampdoria, che si prende tre punti vitali per dare la caccia alla permanenza in categoria.

Avanza piano anche l'Inter, che evita il peggio sul campo di un Empoli che ancora una volta vende la propria pelle a carissimo: in vantaggio con il gol di Davide Bertolini, gli azzurri rispondono colpo su colpo ai nerazzurri, che trovano il pareggio nel finale con Eddy Salcedo e devono ringraziare il portiere Dekic per un super intervento nel finale. Ad approfittarne, allora, è la Roma: i giallorossi battono il Genoa con la doppietta di Gianmarco Cangiano, che rende inutile il ritorno con gol del lungodegente Andrea Favilli.

Le prime cinque della classe fanno ormai un campionato a parte, un pò come quello che ha ufficialmente preso il via per la conquista della sesta posizione, occupata dalla Juventus. I bianconeri si salvano all'ultimo respiro contro il Sassuolo (ancora in gol il ritrovato Giacomo Raspadori), e conservano un vantaggio esiguo sulla coppia formata dal Cagliari e dal Chievo, vittorioso grazie al gol di Massimo Bertagnoli sul campo del Napoli (altra squadra in corsa per l'ultimo posto utile per i playoff). In coda, pareggio tra Udinese e Palermo firmato dai gol di Thomas Battistella e Silvio Petrucci: friulani ormai quasi condannati alla retrocessione, rosanero che mettono da parte solo un punticino che non permette loro di lasciare alle spalle la zona retrocessione.

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA DEL CAMPIONATO PRIMAVERA 1

CLICCA QUI PER IL RANKING AGGIORNATO DEL PRIMAVERA 1