Primavera femminile: domina Bragonzi, arriva anche Trevisol

RESOCONTO DI GIORNATA. Mentre la serie A e la serie B sono ferme, prosegue il campionato Primavera, che nel girone 1 vede impegnate solo otto squadre. Domina ancora la Juventus, che con 4 reti a 0 supera il Cittadella e dà conferma di essere una candidata alla vittoria finale. Vince anche l’Inter, anche se non con un risultato così netto; 2-0 il finale, grazie ai goal di Merengoni e De Zen. La Riozzese prosegue il suo cammino con un’altra vittoria, questa volta ai danni del Mozzecane, siglando 4 reti e subendone solo una. Concludiamo il resoconto di giornata con il pirotecnico pareggio tra Tavagnacco e Vittorio Veneto, che regalano una partita ricca di goal ed emozioni che finisce con il punteggio di 4-4.

Andiamo ora a vedere quali sono le giovani che più si sono messe in mostra in questa terza giornata di campionato.

RANKING AZZURRO. Molte le giocatrici che non prendono parte a questa giornata a causa della convocazione in Under 19, che però permette loro di ottenere il punteggio bonus per la chiamata azzurra. Tra queste nominiamo Asia Bragonzi, che, forte della grande prestazione in maglia azzurra, condita da due goal, resta salda in prima posizione, con 38 punti.

TOP DI GIORNATA. Si avvicina al podio la giovanissima Trevisiol, classe 2003 del Vittorio Veneto, che con una doppietta ai danni del Tavagnacco si posiziona quinta in classifica, con 17 punti, alle spalle proprio di Bragonzi, Iannazzo, Sgambato e Corelli. Tra i difensori impossibile non citare Vergani, 2002 che, grazie al bonus per aver mantenuto la porta inviolata e ai suoi 258 minuti totali in campo, rimane stabilmente nella top 10 della nostra classifica.

ESTREMI DIFENSORI. Sono due invece i portieri che si appropriano del +1 per non aver subito goal; parliamo di Serafino, che entra così in classifica dopo aver fatto da secondo a Beretta le prime due giornate, e Gilardi, che si conferma portiere dalla grande affidabilità. Tra gli estremi difensori guadagna punti per la convocazione azzurra proprio Beretta, che nella gara d’esordio contro l’Estonia riesce a non subire goal.

Questi i maggiori avvicendamenti nel ranking primavera: appuntamento alla prossima giornata per continuare a seguire queste giovani promesse!