(Ri)scatto Milan in ritiro: i rossoneri ripartono da…8

Riparte anche l’avventura del Milan. Rossoneri in ritiro senza Patrick Cutrone (raggiungerà i compagni in un secondo momento) ma con un carico di entusiasmo notevole. Succede sempre quando si inizia un nuovo progetto. Al tecnico Giampaolo il compito di far rivivere i fasti di un tempo alla squadra meneghina. Non sarà facile, soprattutto nell’immediato, ma i rossoneri ci proveranno con una carica di giovani non indifferente. In attesa di Cutrone, appunto, sono ben 8 gli Under 21 azzurrabili convocati per il ritiro. Alcuni sono volti noti. Notissimi, nel caso di Gigio Donnarumma. Fa specie continuare a inserirlo nel gruppo “verde”, ma carta d’identità alla mano, l’estremo difensore classe 1999 (in attesa di conoscere se il proprio futuro sarà sempre a Milano o altrove) rientrerà in questa categoria anche nel prossimo anno. Tra i giovani rossoneri cercheranno di farsi largo due Azzurrini freschi di Mondiale Under 20: il portiere classe 2000 Alessandro Plizzari e il difensore classe 1999 originario di Busto Arsizio, Matteo Gabbia: sembrano destinati a un prestito, ma il ritiro potrebbe convincere Giampaolo a tenerli in “rosa”. Cinque, invece, i baby milanisti meno conosciuti da di prospettiva. A cominciare dal figlio d’arte del gruppo, Daniel Maldini, centrocampista offensivo classe 2001. Da un figlio a un… fratello d’arte il passo è breve: Andrea Capone è un fantasista del 2002 che vuole approdare presto nei pro, come accaduto al fratello Christian (talento classe 1999 dell'Atalanta). Arriva da Calcinate, invece, il mediano classe 2000 Marco Brescianini, di cui si dice un gran bene. Genio e sregolatezza non mancano quando si parla di Gabriele Capanni, ala offensiva classe 2000 sbocciato a Città di Castello. L’ottava giovane meraviglia rossonera è il centrocampista di Sesto San Giovanni, classe 2001 (titolare da sottoleva nello sfortunato campionato di Primavera del Milan), Alessandro Sala.