Sebastiano Esposito illumina l’Inter e “accende” pure Conte

Proseguono le amichevoli internazionali per le squadre italiane e i ragazzi de La Giovane Italia.
L'Inter ha chiuso il percorso in International Champions CUP con una vittoria ai calci di rigore sul Tottenham, vicecampione d'Europa. Il guizzo migliore della partita è stato firmato dall'Lgi Sebastiano Esposito, tra le note più positive  in questo precampionato. Il ragazzo di Castellammare di Stabia classe 2002 ha confezionato un assist al bacio mettendo Sensi solo davanti al portiere per il pari dei nerazzurri. A fine partita il tecnico Antonio Conte ha speso parole importanti per il suo baby talento: “Se Esposito manterrà questa umiltà e voglia di lavorare, può essere un calciatore importante per l'Inter”.
Un quarto d'ora abbondante anche per Lorenzo Pirola. Il difensore classe 2002 è stato buttato nella mischia nei minuti finali per dare più protezione alla squadra.
Vittoria prestigiosa per il Brescia riuscito a imporsi 2-0 sul Besiktas. Pochi minuti, nel finale, per i due centrocampisti classe 2001, Andrea Ghezzi e Andrea Lussignoli, quest'ultimo in ritardo di pochissimo sul pallone del possibile 3-0. Minutaggio pure i difensori del 1998 Alessandro Semprini e Massimiliano Mangraviti, i quali hanno giocato buona parte della ripresa, il primo andando ad occupare il classico ruolo di terzino destro e il secondo rinfoltendo il pacchetto arretrato a difesa del risultato.
Eugenio Corini ha esposto anche il faro delle Rondinelle Sandro Tonali. Il centrocampista classe 2000 ha regalato sprazzi di ottimo calcio con lanci e verticalizzazioni degni di un veterano. Il calciatore di Lodi è atteso dalla stagione della definitiva consacrazione per poi compiere il salto verso una big e approdare in pianta stabile nella Nazionale maggiore dopo la convocazione per lo stage organizzato da Roberto Mancini a febbraio.
Soltanto 0-0 in quello che è stato, a tutti gli effetti, un anticipo della prossima serie A. Spal e Hellas Verona si sono annullate facendo venir fuori una gara senza troppi sussulti. In campo è andato soltanto il centrocampista Andrea Danzi.
Nel Genoa vittorioso a domicilio sul Bordeaux per 3-2 ha tenuto alta la bandiera Lgi il solito Andrea Pinamonti. L’attaccante classe 1999, che dopo un buon finale di stagione con il Frosinone ha trascinato l’Italia Under 20 al Mondiale di categoria con 4 reti, ha sbloccato il match. Il centravanti di Cles è stato il più lesto di tutti, a metà del primo tempo, quando si è fiondato sull’assist di Lerager battendo Costil.
Impegno francese, superato brillantemente, anche per i Napoli che ha battuto 1-0 il Marsiglia. Gianluca Gaetano è subentrato sul terreno di gioco nella seconda parte. Carlo Ancelotti sta provando il fantasista anche in posizione più arretrata, in mezzo al campo. Il tempo dirà se con questa mossa il tecnico trasformerà il modo di giocare di Gaetano, come successe a esempio a Andrea Pirlo.
In serie B un'altra gara senza reti, quella tra Chievo Verona e Lecco. Non brillantissimi i gialloblù. 3 ragazzi LGI sono partiti dal primo minuto, rispettivamente i classe 1999 e 2000, Massimo Beragnoli e Salvatore Esposito. Solo un quarto d’ora nella ripresa per l’attaccante del 2001 Pietro Rovaglia.
Mattatore della partita vinta dal Pescara contro il Pineto è stato Gennaro Borrelli. L’attaccante ha confermato il suo feeling con l'allenatore Luciano Zauri. Il Millennial biancazzurro ha sfruttato in area di rigore un batti e ribatti e con una gran conclusione ha firmato il gol del 2-1. Nel primo tempo il tecnico ha impiegato pure il difensore Davide Bettella rimasto sul terreno di gioco fino al 21’ della ripresa quando, tra gli altri, è entrato anche Andrea Marafini.
Il Pisa ha chiuso sullo 0-0 contro il Flora Tallin. Buoni spunti arrivati per D’Angelo. Il tecnico ha recuperato Samuele Birindelli, apparso abile in fase di copertura, il terzino sinistro si è mostrato anche propositivo in avanti quando le fasi della gara lo hanno consentito.
Francesco Calvelli