Serie C, Bisogno e Ghidotti blindano la cassaforte

Quarantacinque calciatori Under 19 impegnati nella quinta giornata di serie C. A ridosso del turno infrasettimanale scopriamo i calciatori che si sono distinti maggiormente.
Prima ammonizione rimediata per Antonio Miccoli della Virtus Francavilla, attaccante pugliese del 2000, seconda per Gioacchino Niosi della Ternana, attaccante messinese di 17 anni (ne compirà 18 a dicembre). Entrambi hanno ricevuto il cartellino giallo senza scendere sul terreno di gioco. Il pugliese non ha ancora debuttato in questo campionato.

Girone A. Il gruppo settentrionale è ancora una volta il terreno più fertile per i calciatori giovani in cerca di mettersi in evidenza. Venticinque sono infatti gli Under 19 azzurrabili utilizzati dai tecnici tra sabato e ieri.
Su tutti spicca ancora una volta Gabriele Ferrarini, terzino destro della Fiorentina ma in prestito alla Pistoiese. Il calciatore nel giro delle Nazionali minori sta destando un'ottima impressione e contro il Como ha firmato il suo primo gol da professionista. Che la sua stagione sia nata sotto una buona stella anche la presenza di Giuseppe Pancaro in panchina, uno che per anni si è disimpegnato nella sua stessa posizione in serie A. Dal tecnico calabrese, Ferrarini – anche ammonito contro i lariani – può dunque scoprire tutti i trucchi del mestiere e proseguire la sua ascesa verso palcoscenici blasonati. Finora una solta partita saltata a causa dei concomitanti impegni con l'Italia Under 20 e un assist all'attivo oltre alla rete di sabato.
Nel quinto turno ha brillato pure Simone Canestrelli. Il difensore ha contribuito al mantenimento della porta della sua squadra inalterata. Continua a mettersi in mostra poi Tommaso Barbieri. Il terzino destro classe 2002 del Novara questa volta ha tenuto tutta per sé la fascia di competenza fino al termine della partita. Nessuna staffetta con Cassandro e la crescente sensazione che Simone Banchieri possa fare affidamento su di lui senza grossi grattacapi. I piemontesi hanno chiuso a reti inviolate contro la Pergolettese. Per la prima volta in questo campionato, Simone Ghidotti è tornato negli spogliatoi senza aver raccolto il pallone in fondo alla rete. Una grande parata su Piscitella, in uscita, e poco altro lavoro per l'estremo difensore bresciano che sta mantenendo alti i suoi standard di rendimento. Questo a giudicare dagli interventi decisivi già compiuti, tra i quali un calcio di rigore neutralizzato contro la Pistoiese.
Due i debuttanti del quinto turno: Filippo Gilli (2000), terzino sinistro dell'Alessandria (in prestito dal Torino) e Alessio Girgi (2000), terzino sinistro della Pergolettese (ex Atalanta).

Girone B. Sette gli Under 19 del girone B. Battesimo in serie C per Danilo Giacinto Ventola (classe 2000, nipote di Nicola Ventola), in campo nel primo tempo della sfida tra il suo Rimini e il Carpi.
Ancora una volta giudizi positivi per il difensore Matteo Lovato, punto fermo del Padova.

Girone C. Tredici i ragazzi nelle "forche" de La Giovane Italia. Serata senza molte apprensioni per Luca Bisogno, che contro la Paganese ha maturato il suo primo cleen sheet stagionale. Il portiere campano, che in estate ha firmato un accordo con la compagine di Cava de' Tirreni fino al 2022, non è stato mai chiamato in causa con tiri di particolare difficoltà.
Primo gettone di presenza per i difensori centrale Mattia Zanoli (2000) della Viterbese e Antonio Granata (2000) del Rieti e il terzino Matteo Calcagno (2000) della Virtus Francavilla. Il secondo, arrivato in Lazio in prestito dalla Salernitana, è stato anche ammonito. Così come Niosi e Miccoli che, come già detto, non sono neppure scesi in campo.