Serie D, turno infrasetttimanale: Dosa…re con cura!

Un Mercoledì da … giovani leoni. Nel primo turno infrasettimanale di Serie D riservato ai gironi E, F e G, ossia quelli composti da 20 squadre, tanti ragazzi si sono messi in mostra approfittando del turn over applicato da diversi allenatori alle prese con tre sfide in sette giorni.

Diversi soprattutto gli under andati a bersaglio nel giorno della settimana che, in altri palcoscenici, è riservato ai giocatori più forti ovvero quello che noi di LGI speriamo possa accadere a questi interessantissimi prospetti.

Il nostro focus oggi parte da una squadra sarda, terra che solitamente mette in mostra molti profili che crediamo possano riservare ancora parecchie soddisfazioni ai loro tifosi e di conseguenza anche al nostro ranking.

E’ il caso del Lanusei. Dopo pochi minuti di gioco nel match esterno contro il Ladispoli è Andrea Sicari, attaccante classe 2000 scuola Ternana, ad aprire le marcature in un divertente match vinto dagli ospiti per 3-2. Molti giovani in campo, anche se nessuno a segno, nei divertenti derby disputati tra Budoni e Castiadas (terminato sul risultato finale di 2-2) e tra Torres e Latte Dolce (chiuso sull’1-2).

Cambiando girone e spostandoci in Toscana, l’exploit è sicuramente quello di Mattia Pardera, classe 2001, catapultato dalle giovanili direttamente in campo da titolare in prima squadra nel Gavorrano che, in piena emergenza e con sei assenti, non è riuscito a portare a casa un risultato utile dal terreno di gioco di una Sinalunghese che si conferma vera rivelazione del raggruppamento E, quello umbro-toscano. La sua rete però potrà costituire una certezza nelle scelte di mister Battistini per le prossime uscite.

Chiudiamo la rapida carrellata con il girone F. Con Argento eccezionalmente a secco (solo uno scampolo di partita per lui nel successo interno della sua Sangiustese contro la Vastese) ci concentriamo sul giovane Anthony Dosa, ala destra del 2000 scuola L’Aquila, che in dieci minuti di apparizione è riuscito a timbrare il cartellino chiudendo al meglio il sontuoso 5-1 del suo Avezzano nell’impegno interno contro il Castelfidardo.

Chi saranno i prossimi calciatori under che entreranno a far parte del nostro ranking de La Giovane Italia? Con una serie D mai così aperta ai giovani e così equilibrata, non ci resta che scoprirlo.