SerieD- I Protagonisti, ultima puntata: Andrea Acquistapace

Il nostro viaggio in lungo e in largo per il magico mondo della Serie D si conclude, in un immaginario trait d'union tra la stagione conclusa e quella che sta per iniziare, con un ragazzo che ha appena cambiato maglia, passando dalla terra lombarda dell'Inveruno a quella veneta del Campodarsego.

Oggi parliamo di Andrea Acquistapace, duttile terzino classe 2000, già nel giro della rappresentativa di categoria nel precedente ciclo, che a diciannove anni appena compiuti (lo scorso 17 giugno) può già vantare numeri da veterano della Serie D.

Nativo di Lecco ma cresciuto calcisticamente sulla sponda comasca, in due stagioni tra Seregno ed Inveruno, Andrea ha disputato ben 64 partite (più due negli ultimi vittoriosi play off) sfiorando i 5000 minuti in campo, rimediando complessivamente appena dodici cartellini gialli e uno rosso, segno della sua spiccata maturità nella fase difensiva.

"E' un esterno basso di sinistra ma si può adattare all'occorrenza anche a fare il centrale, non sfigurando affatto seppure non specializzato nel ruolo", ci conferma Davide Raineri, ds dell'Inveruno che lo ha apprezzato durante l'ultima proficua annata.

"Mancino naturale, dal punto di vista fisico non è molto muscolare, ma la sua struttura longilinea lo aiuta a prendere posizione. Il resto lo fa la sua notevole intelligenza calcistica che gli consente di affrontare qualunque tipo di situazione in campo". 

"Ragazzo serio che però in campo si fa sentire" - prosegue il dirigente lombardo - "fuori dal rettangolo verde parla poco ed è più attento ad ascoltare e a mettere in pratica quello che apprende. Contemporaneamente ha portato avanti con profitto anche l'impegno scolastico, completando gli studi superiori. E' spesso seguito dalla famiglia, che però non si è mai rivelata invadente".

Ad ulteriore riprova delle sue qualità, dopo un primo interessamento da parte del Como (e per lui si sarebbe trattato di un ritorno, dopo l'under 17) Andrea ha accettato la corte dell'ambizioso Campodarsego, che lo ha accolto sotto i migliori auspici, per mezzo del ds Andrea Maniero: "Vuole imparare e vuole crescere, quest’anno per lui dev’essere una stagione fondamentale perché può fare definitivamente il salto di qualità anche verso categorie superiori".

(7 - fine)

Ripercorriamo insieme le puntate precedenti :

Sesta puntata: Ayman Sanat

Quinta puntata: Luca Brunelli

Quarta puntata: Gaetano Vitale

Terza puntata: Raffaele Santagata

Seconda puntata: Mattia Morello

Prima puntata: Alex Sposito