Mazzocchi, promesse mantenute col Sudtirol di mister Vecchi

Quello tra Stefano Vecchi e il Sudtirol è un feeling che non lascia mai delusi, specialmente quando si tratta di portare in alto la formazione altoatesina valorizzando i giovani presenti in rosa. L’ex tecnico della Primavera dell’Inter, che nei suoi quattro anni in nerazzurro ha fatto incetta di trofei, di talenti in rampa di lancio se ne intende. Ed è anche grazie a lui se Simone Mazzocchi sta finalmente spiccando il volo, mantenendo una parte di quelle promesse mostrate nel corso di una trafila di primissimo piano nel vivaio dell’Atalanta. L’attaccante classe ’98, giunto alla sua terza stagione da professionista, sta sbocciando in tutte le sue potenzialità grazie al feeling con l’ambiente bolzanino e col nuovo tecnico. Simone ha infatti già messo a segno un gol in Coppa Italia e tre nel campionato di Serie C, l’ultimo dei quali nel pirotecnico 4-3 contro il Modena che ha confermato il trend positivo del ragazzo, i cui quattro gol realizzati sono fin qui coincisi con altrettanti successi dei suoi.

Prima punta che fa della capacità di spaziare sul fronte d’attacco e della grande generosità i punti salienti del proprio profilo, Mazzocchi sta finalmente aumentando quel fatturato offensivo che ha rappresentato un grosso limite nelle prime due annate da professionista (chiuse con appena 4 reti segnate in 64 presenze complessive). D’altronde parliamo di un prospetto che, con una scintillante trafila nel vivaio atalantino, ha totalizzato 37 presenze in tutte le nazionali giovanili azzurre, dall’Under 15 all’Under 20. Mister Vecchi ha saputo toccare le corde giuste, e adesso si gode un attaccante a tutto tondo che sogna di scrivere altre pagine di storia del club bolzanino.

La redazione LGI ve lo racconta nel focus su Tuttomercatoweb.

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO