U20 B, podio regale con Tonali, Frattesi e Ranieri

Tutti ai piedi del re. Che come ogni testa coronata che si rispetti ha la criniera. Personalità, gioventù e sfrontatezza. In un solo nominativo: Sandro Tonali. Il millennial più famoso del campionato cadetto ha trionfato nella classifica di rendimento targata La Giovane Italia, un termometro affidabile che indica la temperatura di ogni singolo under 20 della B: dalle presenze al minutaggio, passando per i gol realizzati o (nel caso dei portieri) i rigori neutralizzati, fino ad arrivare ai cartellini gialli e rossi incassati, nonché alle presenze e ai bonus collezionati nelle varie Nazionali giovanili azzurre. Scuotendo il calderone cadetto per 38 volte complessive è uscito fuori un verdetto già nell'aria da tempo. Tonali del Brescia ha mantenuto saldamente lo scettro più prestigioso nonostante il pressing di Davide Frattesi dell'Ascoli, autentico mastino che ha tenuto viva la battaglia fino alla fine. Quattordici punti hanno distanziato il diciannovenne del Brescia e il ventiduenne bianconero. Molto più distaccato il difensore scuola Fiorentina e in forza al Foggia, Luca Ranieri. Nel triste giorno della retrocessione in C dei satanelli, il centrale rossonero ha comunque ufficializzato il terzo gradino del podio Lgi. Nella Top ten finale hanno trovato spazio pure Marco Carraro del Perugia, Nicholas Pierini dello Spezia, Alessandro Buongiorno del Carpi, Riccardo Marchizza del Crotone, Giulio Maggiore dello Spezia, Niccolò Zanellato del Crotone e Filippo Melegoni del Pescara.

Ultimo giro, ultima soddisfazione. Finale di stagione da applausi per il giocatore scuola inter, Davide Bettella che, dopo aver strappato la maglia da titolare ai più quotati difensoi del Pescara si è concesso il lusso di realizzare il suo primissimo gol tra i professionisti. Tutto qui? il magic moment potrebbe proseguire ai playoff...

Ex Lgi. Scorpacciata di gol e di assist nell'ultimo turno pre-playoff del campionato di serie D per i veterani de La Giovane Italia. Rete amara per Iemmello che aveva illuso il Foggia in quel di Verona prima che gli scaligeri risalissero la corrente e i risultati sugli altri campi decretassero la retrocessione. Giornata di grazie, invece, per Vido, autore di una doppietta, che non è comunque stata sufficiente al Perugia per imboccare la strada degli spareggi-promozione di fine anno. In rete anche Petriccione del Lecce, Insigne del Benevento e Capradossi dello Spezia. In zona-assist si sono messi in evidenza Marras del Pescara, Agazzi del Livorno, Verre del Perugia, Panico del Cittadella, Crociata del Carpi, Ricci del Benevento, Molina e Sampirisi del Crotone.

Ecco le Classifiche di rendimento Lgi