Under 21 Serie A: prima per Antonucci, Salcedo in crescita

Cala il sipario sulla 7^ giornata di Serie A, che ha avuto come lussuoso posticipo Inter-Juventus: sfida tra le due regine del campionato vinta dai bianconeri per 1-2. Una giornata dove non sono mancati gli spunti interessanti: dal ritorno alla vittoria del Milan al Napoli che continua a faticare, dai pareggi delle romane alla profonda crisi che attraversano Genoa e Sampdoria. Non sono mancati quindi i motivi d'interesse nell'ultimo turno prima della pausa per la Nazionale, nel quale hanno avuto spazio come al solito alcuni talenti in orbita La Giovane Italia. A ragazzi Under 21 che ormai dalla prima giornata stanno giocando in pianta stabile nelle rispettive squadre, se ne stanno aggiungendo altri che hanno atteso il loro momento per poi sfruttare al meglio le possibilità concesse loro dagli allenatori.

Fonseca si gioca il jolly Antonucci - Nel 7^ turno di Serie A, un giovane ha fatto il suo debutto in campionato. Si tratta di Mirko Antonucci della Roma, protagonista di una settimana importante essendo entrato anche in Europea League contro il Wolsfberger. Nella sfida contro il Cagliari, dovendo sostituire l'infortunato Diawara, il tecnico giallorosso Fonseca ha deciso di gettare nella mischia il talento cresciuto nel vivaio romanista. Partito timido, Antonucci ha giocato meglio nella ripresa, per poi lasciare il campo nel finale a Kalinic. Un ragazzo che può ritagliarsi il suo spazio, soprattutto se mette sempre in campo lo spirito visto contro il Cagliari.

Verona, Salcedo scala le gerarchie - Se un giovane talento gioca bene, ulteriori occasioni arrivano di conseguenza. E' il caso di Eddie Salcedo, promosso titolare contro la Sampdoria dal tecnico del Verona Juric dopo che era entrato con il piglio giusto nella sfida contro il Cagliari. L'ex Genoa tiene in costante apprensione la retroguardia blucerchiata, mostrando dei miglioramenti rispetto alla precedente gara. Considerando che al verona gli attaccanti faticano a trovare la via della rete, Salcedo potrebbe diventare presto un punto fermo nello scacchiere di Juric.

Gli altri talenti LGI - Parlando di Under 21, nella Roma ha giocato anche Nicolò Zaniolo, più incisivo nei secondi quarantacinque minuti. Nonostante la prova positiva di Antonucci e Zaniolo, la squadra giallorossa non è andata oltre l'1-1 contro il Cagliari di Luca Pellegrini (in difficoltà nel confronto con Kluivert soprattutto nel primo tempo). Negativa invece la prestazione fornita da Andrea Pinamonti in Genoa-Milan, con l'ex Frosinone quasi mai capace di impensierire il portiere milanista Reina. In chiusura, da sottolineare la seconda gara consecutiva nelle file dell'Inter per Alessandro Bastoni. Entrato nel corso della ripresa contro la Juventus, il promettente centrale difensivo ha mostrato buona personalità nel far partire l'azione. Rivedibile invece la sua marcatura su Higuain in occasione del gol della vittoria bianconera.

La classifica scudetto LGI*:

1° SASSUOLO 16

2° ROMA 11

3° VERONA 10,5

4° MILAN 10

5° BRESCIA 9

6° FIORENTINA 8,5

7° CAGLIARI 7

8° GENOA 6,5

9° INTER 6

10° TORINO 5,5

11° LECCE 4,5

12° BOLOGNA 3,5

12° NAPOLI 3,5

14° SPAL 2,5

15° SAMPDORIA 1

16° JUVENTUS 0,5

17° ATALANTA 0

17° LAZIO 0

17° PARMA 0

17° UDINESE 0

*1 punto per ogni Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso), o,5 punti per ogni Under 21 portato in panchina e non sceso in campo