Under 21 Serie A: Salcedo si sblocca, Zaniolo no stop

Con la sfida tra Spal e Sampdoria, che ha visto i blucerchiati prevalere per 0-1, si è conclusa l'11^ giornata di Serie A. Nel fine settimana sono arrivate molte conferme, come quelle di Juventus e Inter come capofila, di Roma e Lazio come principali inseguitrici e del Cagliari come più bella sorpresa del campionato. In negativo, invece, il Napoli sembra un lontano parente di quello dello scorso anno mentre il Milan prosegue nella sua mediocre stagione. Un turno in cui diversi Under 21 hanno calcato i campi della massima serie, risultando talvolta protagonisti. La Giovane Italia nel frattempo ha preso appunti, monitorando con la solita attenzione tutti i talenti a cui viene data la possibilità di giocare.

Salcedo gioiello del Verona - Se in cima alla lista delle sorprese della Serie A c'è il Cagliari di Maran, sul podio finisce anche il Verona. La squadra di Ivan Juric è solida, grintosa e talvolta bella da vedere, ma soprattutto fa risultati. Un elemento dirompente della compagine scaligera è certamente Eddie Salcedo: attaccante che, nello scontro diretto con il Brescia, ha trovato il suo primo gol in Serie A. Ad inizio ripresa, su corner di Veloso, l'ex Inter e Genoa ha svettato più in alto di tutti depositando la palla alle spalle del portiere bresciano. Un gol che ha spianato la strada al successo gialloblù per 2-1, consentendo a Salcedo di guadagnare altri punti nelle gerarchie di Juric.

Zaniolo on fire, la Roma ringrazia - L'ottimo momento che sta attraversando la squadra giallorossa, con 8 risultati utili consecutivi tra campionato ed Europa League, è coinciso con l'esplosione forse definitiva di uno dei talenti più cristallini del calcio italiano. Si tratta di Nicolò Zaniolo, che contro il Napoli ha realizzato il quarto gol nelle ultime quattro gare disputate. Un bolide appena dentro l'area che ha piegato le mani a Meret, peraltro in giornata di grazia. Con i giovani bisogna sempre andare cauti, ma considerare ancora Zaniolo solo come una giovane promessa sembra alquanto riduttivo.

Gli altri talenti LGI - Nelle sfide che hanno visto protagonista le prime due della classe, ovvero Bologna-Inter e Torino-Juventus, hanno avuto spazio Alessandro Bastoni e Vincenzo Millico. Il centrale nerazzurro ha giocato una partita ricca di interventi difensivi importanti, mentre il talento granata è entrato nel finale per provare a regalare il pareggio alla squadra di Mazzarri. Spettacolo e gol tra Lecce e Sassuolo, con Manuel Locatelli tra i migliori in maglia neroverde (assist per l'1-1 di Toljan e autorità in mediana). Prosegue il momento difficile di Brescia e Genoa, sconfitte da Verona e Udinese nonostante le prove positive dei rispettivi talenti (Massimiliano Mangraviti e Sandro Tonali per le rondinelle, Andrea Pinamonti in maglia rossoblù). Torna titolare nella Fiorentina il difensore Luca Ranieri, bravo a contenere un cliente scomodo come Karamoh nella sfida casalinga contro il Parma. Nel big match di domenica sera tra Milan e Lazio, Gianluigi Donnarumma ha potuto fare ben poco in occasione delle due reti biancocelesti.