U21 Serie A: super Gigio, Zaniolo al palo. Bene Pellegrini

Non mancano le emozioni nella seconda giornata della Serie A 2019-20: campionato che ha confermato quanto mostrato nel primo turno, nel bene e nel male. Se anche in questo fine settimana non sono mancati i gol e lo spettacolo, a tale intraprendenza offensiva hanno fatto da contraltare lacune difensive palesate da molte squadre. Due costanti a cui si aggiunge la voglia di puntare sui giovani, con sei Under 21 schierati nelle 10 partite andate in scena. Talenti targati La Giovane Italia, che si candidano ad un ruolo importante nella stagione appena iniziata.

Gigio saracinesca – Copertina d’obbligo per un giovane veterano, che frequenta la Serie A ormai da diverse stagioni. Si tratta di Gianluigi Donnarumma, vero e proprio uomo in più nel complicato inizio di stagione del Milan. Tra i migliori contro l’Udinese in un match perso nonostante qualche sua ottima parata, l’erede naturale di Buffon si è ripetuto contro il Brescia. Con i suoi guantoni ha fermato in più circostanze la sfrontatezza delle Rondinelle, battute di misura grazie al gol di Calhanoglu. Se nel resto dello schieramento il tecnico Giampaolo ha ancora diversi punti interrogativi, tra i pali può dormire sonni tranquilli.

Zaniolo fermato dai legni – Un talento Under 21 che ha convinto in questo secondo turno di campionato è certamente Nicolò Zaniolo, protagonista nel derby capitolino e atteso dalla stagione della definitiva consacrazione. Confermato da Fonseca al centro del trio a supporto di Dzeko, completato da Under e Kluivert, l’ex Inter e Virtus Entella ha giganteggiato a centrocampo dando una mano in fase difensiva per poi lanciarsi in avanti. Contenuto a fatica dai giocatori laziali, nel primo tempo è andato due volte ad un passo dal gol (con altrettante conclusioni terminate sul palo). Prova sontuosa in una delle gare più importanti dell’anno: Fonseca può godersi la sua giovane stella.

Gli altri – Tra i giovani che hanno avuto spazio nella seconda giornata di campionato ci sono anche Andrea Pinamonti e Luca Pellegrini. L’attaccante del Genoa ha contribuito alla vittoria dei grifoni contro la Fiorentina con una prova più di generosità che di freddezza negli ultimi metri, mentre il laterale sinistro del Cagliari ha ben figurato contro l’Inter grazie a continue discese sulla sua corsia di competenza e a cross invitanti per le punte. Nella sfida tra Genoa e Fiorentina hanno avuto spazio in maglia viola i giovani Luca Ranieri e Riccardo Sottil, risultati più incisivi in altre apparizioni. Completa il quadro Manuel Locatelli, positivo per conclusioni verso la porta e ordine tattico nel 4-1 con cui il Sassuolo ha liquidato la Sampdoria.