AZ Picerno: prenderne pochi, farli quando serve

Spesso non conta la quantità dei gol fatti, ma la loro distribuzione. Ne è una prova il campionato dell'Under 17 dell'AZ Picerno, impegnata nel girone E del campionato nazionale di categoria per le squadre di Serie C. I lucani hanno messo a segno appena 24 reti in 18 gare, diventando così il settimo attacco di un girone a 12 squadre: statistica non incoraggiante, ma che non ha compromesso il quarto posto occupato dai rossoblu al momento della sospensione. Fa da contro altare l'ottimo rendimento difensivo: appena 20 gol subiti, terza miglior retroguardia del girone insieme al Catania. Insomma, spesso per fare bene non serve necessariamente segnare tanti gol, ma segnarli quando serve, prendendone possibilmente il meno possibile.

Il cammino dell'AZ Picerno.

Esordio amaro per i lucani, battuti nel primo turno dal Monopoli. Pronto riscatto per i rossoblu, che hanno messo in fila due belle vittorie prima di cadere nuovamente il 29 Settembre, stavolta per mano della Vibonese. La vittoria contro il Rende ha fatto da intermezzo con un altro ko, stavolta rimediato dalla Sicula Leonzio. Nelle successive 3 gare sono arrivati 7 punti, una vera e propria boccata d'ossigeno, ma al decimo turno l'AZ Picerno è stato nuovamente sconfitto, stavolta dal Bari. Dopo la nuova sconfitta contro il Catania i lucani non hanno più perso, chiudendo in crescita un campionato che era partito col piede sbagliato: la reazione dei rossoblu c'è stata, anche se pesa qualche pari di troppo, che ha in parte compromesso i sogni di gloria. Ma niente paura, il calcio offre sempre nuove occasioni per imparare e per migliorare i propri errori, soprattutto se si parla di ragazzi del 2003.