Primavera femminile: Berti vede la vetta, Micheli avanza

Girone 1 della Primavera femminile che vede un'implacabile Juventus, che non si ferma nemmeno davanti al Tavagnacco e, con 4 reti fatte e zero subite, blinda il primo posto. In classifica segue l’Hellas Verona, che segna dieci goal e sovrasta la Riozzese. Terzo gradino del podio per l’Inter, che vince ancora per 4-1 contro il Cittadella, che non si smuove dalle zone basse della classifica. Vincono anche Orobica e Sassuolo, rispettivamente ai danni di Vittorio Veneto e Ravenna.

IL RANKING. Non gioca, non segna, ma mantiene il primo posto, grazie alle grandi prestazioni espresse fino ad ora. Parliamo, naturalmente, dell'attaccante juventina classe 2001 Asia Bragonzi, in cima nel nostro ranking da ormai quasi tutto il campionato. 65 sono i punti bonus affiancati al suo nome, in appena 8 partite e 405 minuti giocat, merito anche degli importanti risultati di squadra,

Ma non c'è da stare troppo sicuri... Avanza infatti la compagna di squadra Alice Ilaria Berti che, grazie alle due reti in terra friulana, accorcia le distanze portandosi a 63 punti, due in meno della compagna, che supera in minutaggio giocato con ben 626 minuti. Alessandro Ruocco, allenatore dell'Inter Primavera della scorsa stagione, diceva a proposito: "Personalmente la ritengo uno dei prospetti più importanti a livello giovanile e di cui curarsi molto, perché ha delle capacità che a livello offensivo difficilmente mi è capitato di vedere in questi tre anni. Dotata di un grande senso del goal, tecnica e tanta applicazione. In partita, la sua auto-criticità la spinge ad uscire da schemi e movimenti predefiniti: non le piace avere il guinzaglio, ma ha bisogno di svariare, in modo positivo”.

Ma la scorsa settimana ci siamo lasciati con una domanda ben precisa: il podio sarebbe rimasto tutto juventino? Per la prima volta dopo molte giornate il monopolio bianco finisce grazie ad Alice Corelli, punta della AS Roma, che sorpassa la bianconera Nicole Arcangeli.

Chi invece compie un grande passo in avanti è Giorgia Marchiori, già sotto la nostra attenzione dalla scorsa stagione ed autrice di una rete in questa giornata: classe 2002 in settima posizione, nel suo bottino vanta 33 punti e 539 minuti; ma non bastano questi numeri per raggiungere la sua compagna Chiata Micheli, autentica mattatrice del match con 4 goal e una prestazione di altissimo livello.
Entra in top 10 anche Anna Catelli dell’Inter che, con un minutaggio da fare invidia (controllare per credere) segna e avanza fino alla nona posizione.

Queste le maggiori vicissitudini nel nostro ranking per quanto riguarda il girone 1 del campionato primavera; quali altre sorprese è pronto a regalarci? Per visualizzare completamente la classifica... date una sbirciatina QUI!