Erasmo Mulè, un gol per prendersi la Juventus Under 23

La Juventus Under 23 si è presa un punto prezioso nell’anticipo della diciassettesima giornata del Girone A del campionato di Serie C. In una serata complicata, i bianconeri sono andati sotto contro i padroni di casa del Como, prima di raddrizzare il match e impattare sul pari nel finale. Il guizzo che ha evitato il k.o. per i ragazzi di mister Pecchia ha portato la firma di Erasmo Mulè, arrivato a Torino in estate e intento a scalare posizioni nelle gerarchie difensive della seconda squadra juventina. Nato a Alcamo, a metà strada tra Palermo e Trapani, il difensore classe ’99 ha una carta d’identità giovane ma un curriculum nel quale sono già annotate molte esperienze in giro per l’Italia. Dopo gli inizi nella terra d’origine, nei settori giovanili di Palermo, Messina e Trapani, Mulè ha risalito lo stivale per accasarsi al Parma, esperienza alle quale ha fatto seguito l’avventura in prestito alla Recanatese.

Il successo, però, Erasmo lo ha trovato tornando proprio nella sua Sicilia, dove è finalmente riuscito ad affermarsi con la maglia granata del Trapani. Lo scorso anno è stato quello del salto nel calcio dei grandi: 27 presenze e due reti, in un’annata conclusa con i festeggiamenti per la promozione in Serie B e per un doppio salto mortale, ancora in direzione Nord. La Sampdoria, che lo aveva rilevato lo scorso inverno per poi lasciarlo in prestito al Trapani, lo ha ceduto alla Juventus, che si è legata al ragazzo con un contratto di quattro anni. Inserito nella rosa della formazione Under 23, Mulè ha faticato a trovare spazio nelle prime battute del 2019/20, ma nelle ultime settimane sembra aver scalato le gerarchie di mister Pecchia, che lo ha schierato titolare in quattro delle ultime sette gare. E il gol di ieri sera, prezioso per strappare il pari sul campo del Como, è la riprova della crescita di un giovane che sta dimostrando di poter dire la sua nella galassia bianconera.

La nostra redazione ve lo racconta nel focus su Tuttomercatoweb.

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO

CLICCA QUI PER ACCEDERE AI RANKING LGI