Fabio Miretti, la Juve ha in casa il nuovo Marchisio

Fabio Miretti sarà probabilmente costretto ad “accontentarsi” di un 2019/20 super, senza avere la possibilità di renderlo leggendario con la conquista del titolo con la sua Juventus Under 17. La pandemia del coronavirus ha infatti lasciato in un limbo la stagione, ma per il momento non servono ulteriori prove per emettere la sentenza: il ragazzo nativo di Pinerolo dispone di un talento raro. Bastano quasi le nude cifre per dimostrarlo: sedici gol in diciassette gare sono un bottino che si confà più a uno spietato rapace d’area di rigore che a un architetto della mediana. Numeri grazie ai quali Miretti si è confermato come una colonna anche in Nazionale, prendendosi di forza una inevitabile prima posizione nel Ranking LGI Under 17, con un distacco abissale sui più immediati inseguitori.

Dopo gli inizi al Saluzzo e sei stagioni con la maglia del Cuneo, Fabio ha ricevuto due chiamate da Torino: una dalla campana granata, l’altra da quella bianconera. Ma con una famiglia juventina, il finale era già scritto. Interno di centrocampo che combina una spiccata attitudine alla regia con capacità realizzative da attaccante aggiunto, Miretti è in grado di ricoprire anche i ruoli di playmaker e di trequartista. Vi viene in mente qualche grande ex del recente passato bianconero con queste caratteristiche? Se avete detto Claudio Marchisio la risposta è giusta perché, proprio come il “Principino”, Fabio possiede la capacità di sdoppiarsi tra le vesti eleganti del gestore della mediana e il look aggressivo dell’assaltatore. In spogliatoio, poi, è spesso e volentieri lui a far ballare i compagni: grande amante dell’hip-hop, tiene alto il morale del gruppo con la sua playlist preferita. E pazienza se la stagione 2019/20 è rimasta sospeso a metà: Fabio ha lanciato un messaggio forte e chiaro, e non vede l’ora di tornare a mostrare di poter aspirare al bianconero dei grandi.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SU TUTTOMERCATOWEB

È ARRIVATO L'ALMANACCO 2020! CLICCA QUI PER ACQUISTARLO

CLICCA QUI PER ACCEDERE AI RANKING LGI