I Talenti della D – Roberto Farinola, 2001 del Francavilla

L'ennesima tappa del nostro viaggio alla scoperta dei migliori talenti under della Serie D ci porta oggi in Basilicata. Prima di affidarci, però, al nostro cicerone di giornata, stavolta preferiamo dare il via al nostro approfondimento dando voce proprio al protagonista...

View this post on Instagram

Anche se non in modo normale è finita anche quest'altra stagione. Una stagione che poteva e sarebbe dovuta andare meglio. Nonostante questo quest'anno è stato importantissimo per me perché è stato il primo anno di vero calcio, un calcio in cui lo stemma che hai davanti alla maglietta è più importante di ciò che c'è scritto dietro. Questa stagione mi ha permesso di migliorare molto avendo a che fare con gente più esperta di me da cui ho imparato molto, sia sotto l'aspetto sportivo che sotto l'aspetto umano e per questo voglio ringraziare tutti coloro che mi sono stati accanto. Spero che questa stagione sia solo l'inizio di una delle tante e che sia solo un punto da cui partire per poi migliorare di giorno in giorno.

A post shared by Roberto Farinola (@robertofarinola01) on

Come avrete intuito il nostro talento di oggi è Roberto Farinola, esterno classe 2001 del Francavilla (girone H), fresco di maturità sia scolastica che, speriamo, calcistica, dopo una stagione di soddisfazioni ben espresse in questo post estratto dai social.

Uno degli artefici del suo rendimento è sicuramente chi lo ha visto crescere giorno dopo giorno tra una strigliata e un complimento, ogni singolo allenamento, ogni singola gara. Parliamo ovviamente del suo allenatore Ranko Lazic, uno dei guru della categoria.

Che la classifica abbia emesso un verdetto tutto particolare, questo lo diciamo noi, è un altro discorso ma la retrocessione a tavolino a sole due distanze dalla salvezza diretta è una condanna speriamo non definitiva, vista la quinta piazza dei lucani nella ipotetica graduatoria dei ripescaggi che verranno via via ratificati.

Tornando al nostro incontro, mister Lazic meriterebbe una rubrica tutta per sé.

Ranko Lazic

Ranko Lazic, allenatore del Francavilla

Idolo della folla, presente da 14 stagioni tra le fila rossoblù con sole tre brevi interruzioni (storica la frase del presidente Cupparo "mister non ti mando via per negligenze tecniche ma perché qualcuno non ti merita") è ormai il punto fermo attorno a cui ruota il progetto tecnico di una squadra che racchiude in sé l'anima di tutti i circa 4000 abitanti del comprensorio.

L'argomento della chiacchierata però riguarda il suo classe 2001 e dunque è su di lui che spostiamo subito l'attenzione: "Il fatto che sia molto giovane mi rincuora perché è un profilo destinato a migliorare col passare del tempo. Un altro anno in Serie D sarebbe l'ideale per la sua maturazione calcistica".

D'altro canto, le basi di partenza sono già molto buone...

Farinola presentazione

Farinola nel giorno della presentazione

Impiegato come quinto di centrocampo nella corsia mancina di un 3-5-2, Roberto ha mostrato durante il suo anno di Serie D di tenere molto alla sua carriera mettendo a disposizione tutta la sua abnegazione e la sua propensione al sacrificio.

Pugliese di nascita e di residenza, ha spesso dovuto sobbarcarsi lunghi spostamenti per poter conciliare gli appuntamenti sul campo con quelli sui banchi di scuola, dimostrando comunque grande attaccamento e buon profitto in entrambi i contesti. "Non lo biasimo per il suo impegno scolastico, anzi - continua il tecnico - però in alcune circostanze questo doppio impiego gli ha tolto energie per il suo progresso sportivo. Ciò non toglie che nei prossimi anni potrà dedicarsi di più agli allenamenti e continuare nel suo percorso di miglioramento".

I numeri della sua stagione rimangono confortanti: 26 presenze e due assist in un 2019-2020 che avrebbe potuto regalare probabilmente un finale diverso se si fossero disputate le ultime giornate, specie in una situazione di classifica cortissima come quella definitivamente decretata al momento dello stop (con quattro squadre racchiuse in due sole lunghezze).

Tornando a Farinola, diverse già le sue esperienze all'attivo, essendo già passato da spogliatoi importanti nei settori giovanili di Fidelis Andria, Foggia e Potenza, con quest'ultima compagine che ne detiene tuttora il cartellino.

Poi, l'arrivo a Francavilla, squadra cui è rimasto molto legato (e non a caso abbiamo aperto il focus con il suo saluto ai compagni) e che rappresenta il miglior trampolino di lancio che potesse chiedere alla sua giovane carriera: prova ne è anche la sua ottima posizione conquistata nel nostro ranking riservato agli under impegnati nella Lega Nazionale Dilettanti.

"E' molto generoso sia in campo che fuori - chiosa mister Lazic - e dovrà imparare, tra le altre cose, quella di gestirsi meglio nell'arco dei 90 minuti. Tecnicamente il suo ruolo è molto dispendioso ma ha una buona struttura fisica e con il tempo potrà solo migliorare e proiettarsi in una, spero, lunga e proficua vita calcistica".

Roberto Farinola, come tutti gli altri talentuosi under della serie D (qui tutte le puntate precedenti) e di tutte le altre categorie, è presente nel nostro ranking. Restate connessi con La Giovane Italia per non perdere nessuna novità sullo sviluppo e la crescita dei prospetti italiani più interessanti provenienti dalla Lega Nazionale Dilettanti.