I Talenti della Serie D – Simone Menni, 2001 del Ciliverghe

Ormai archiviata la stagione 2019-2020 in Serie D, è giusto continuare a rendere merito ai ragazzi che si sono distinti nell'ultima stagione del #campionatoditalia e il nostro viaggio su e giù per l'Italia prosegue a ritmo spedito per farvi scoprire i migliori under del nostro panorama dilettantistico.

La tappa di oggi è importante non solo dal punto di vista strettamente calcistico. La provincia di Brescia, infatti, è stata una delle zone più colpite dal terribile Covid-19 e il protagonista di oggi è stato uno dei primi ad esporsi, assieme al suo club, per accompagnare attivamente i propri sostenitori durante il lockdown.

Il Talento di oggi è quello di Simone Menni, esterno classe 2001 del Ciliverghe (girone D) che, per primo, ha inviato un messaggio di vicinanza e di conforto a tutta la tifoseria: "State a casa, vi teniamo compagnia noi con il sorriso. Siamo una famiglia ed è importante aiutarsi e stare uniti".   

Simone Menni

Simone in versione "casalinga"

Un breve video (lo trovate qui), il primo di una serie che ha coinvolto tutta la rosa lombarda in una sorta di "filo diretto" con i propri sostenitori durante la fase 1 della pandemia, che ha fatto stringere attorno alla compagine gialloblù tutta la comunità locale e che, rivisto adesso, fa apparire ancora più importante il ruolo sociale del "Cili" per tutta la realtà bresciana.

Uno degli artefici di questo semplice ma al tempo stesso efficace modello di società virtuosa (racchiusa nel potente hashtag #pernoièfamiglia) è Danilo Facchinetti, direttore sportivo che, nonostante la retrocessione maturata sul campo a dispetto di un ultimo mese di gare senza sconfitte, ha continuato a puntare sui giovani locali e ci ha accompagnato alla scoperta di Simone.

"Uno dei più positivi in questa stagione è stato proprio lui - ci dice il dirigente - quasi sempre in campo non ha mancato di dare il proprio apporto alla causa e siamo molto soddisfatti".

Danilo Facchinetti, ds del Ciliverghe

Le sue doti migliori? "Esterno basso quasi del tutto improntato sul mancino, trova facilmente sbocco sulla fascia grazie al baricentro basso e alla rapidità di gambe. Dotato di un buon calcio, arriva facilmente al cross e non disdegna la conclusione in fase di inserimento".

Oltre 2000 minuti di utilizzo, sia sotto la gestione Carobbio sia con il subentrato Cogliandro, ne sono la prova più evidente. "Vogliamo che ripercorra le orme di alcuni giovani interessanti del 1999 e del 2000 che hanno indossato la nostra maglia, come Lirli e Valtorta, proseguendo nella nostra ricerca dei profili migliori non solo dal punto di vista tecnico ma anche personale".

Come detto in precedenza, infatti, la dimensione "familiare" del Ciliverghe viene prima di tutto e quindi anche la valenza umana degli atleti viene attentamente valutata, ancor più nel caso dei giovani under.

E' d'obbligo, infine, un parere sul prossimo futuro di Menni: "Premesso che può ancora migliorare molto, è già molto calato nel ruolo e si mostra già come un professionista a livello di mentalità. La Serie C potrebbe essere per lui il primo obiettivo raggiungibile nel breve periodo".

Simone Menni, come tutti gli altri talentuosi under della serie D (qui tutte le puntate precedenti) e di tutte le altre categorie, è presente nel nostro ranking. Restate connessi con La Giovane Italia per non perdere nessuna novità sullo sviluppo e la crescita dei prospetti italiani più interessanti provenienti dalla Lega Nazionale Dilettanti.

(credit photo e video Facebook.com/CilivergheCalcio)