I Talenti della Serie D: Tommaso Spanu, 2002 del Muravera

La bellezza della Sardegna ci ha spinti a tornare ad affrontare nuovamente argomenti strettamente calcistici dopo la tragedia che ha colpito il calcio di Serie D con la scomparsa, avvenuta nei giorni scorsi, di Andrea Rinaldi del Legnano, cui doverosamente abbiamo ceduto spazio al posto del nostro consueto appuntamento del mercoledì.

Come detto, è la bellezza la molla della nostra passione e il sole dell'isola dei 4 Mori è il trampolino naturale per rituffarci nella ricerca dei migliori under in circolazione nell'universo del #campionatoditalia.

Oggi è la volta di un esterno basso sinistro che, secondo i parametri dei Ranking de La Giovane Italia, ha raccolto il maggior numero di punti bonus risultando primo in una classifica che purtroppo, per i ben noti motivi, non potremo mai dichiarare definitiva visto lo stop improvviso delle attività.

Tommaso Spanu, nato il 28 Marzo del 2002 in provincia di Cagliari, è uno dei tanti profili autoctoni svezzato dalla maglia rossoblù della Casa Madre e poi andato a farsi le ossa nelle altre compagini dell'isola.

Per conoscere questo esterno basso tutto grinta e galoppate sulla

Francesco Loi Muravera

Francesco Loi, allenatore del Muravera (foto unionesarda.it)

fascia ci siamo affidati al suo allenatore, Francesco Loi, che più di tutti ha creduto in lui fin dall'inizio dell'anno. "Ad inizio preparazione avevamo tanti under da visionare - inizia il racconto del tecnico - e lui non partiva con i favori dei pronostici. Eppure, allenamento dopo allenamento, con il passare dei giorni Tommaso è riuscito a guadagnarsi il suo spazio, diventando un elemento imprescindibile del nostro undici iniziale. Tanto è vero che è stato sempre impiegato in tutte le gare disputate in questa stagione".

 

Domanda a bruciapelo: che giocatore abbiamo davanti? "Tommaso è il prototipo dell'esterno moderno. Rapido e intelligente, sa usare entrambi i piedi anche se lui è un mancino naturale. Va spesso in progressione su tutta la fascia e spesso ha fornito assist ai suoi compagni togliendosi anche lo sfizio del primo gol nello scorso mese di Dicembre (contro l'Aprilia, ndr). Fisicamente, ricalca molto la morfologia sarda: non è molto alto ma è molto resistente e "compatto". Nonostante ciò non disdegna il confronto aereo e lo scontro fisico anche contro avversari molto più strutturati di lui".

Ma che tipo di persona è Tommaso? "Avendo fatto solo settore giovanile aveva bisogno di una realtà dove mettersi in gioco "da grande". Per molti potrebbe essere un passo indietro andare dal Cagliari (dove era arrivato fino agli Allievi Nazionali) al Muravera, ma lui ha accettato di buon grado e con la sua umiltà si è messo in discussione fin dall'inizio, mettendoci tutto quello che aveva. I risultati si sono visti, in campo e fuori. La sua crescita è evidente e adesso ha davanti a sé un luminoso futuro, anche se dipenderà tutto da lui".

Fermo restando il continuo interesse del Cagliari per i suoi giovani sparsi lungo l'isola, Tommaso ha diversi estimatori ma al momento la maglia "sarrabese" è la sua seconda pelle, ancor più se accompagnata da un andamento scolastico di tutto rispetto, conditio sine qua non imposta dai genitori per il suo immediato futuro.

Tommaso Spanu, come tutti gli altri talentuosi under della Serie D (qui tutte le puntate precedenti) e di tutte le altre categorie, è presente nel ranking de La Giovane Italia.  Restate connessi attraverso tutti i nostri canali per non perdere nessuna novità sullo sviluppo e la crescita dei prospetti italiani più interessanti provenienti dalla Lega Nazionale Dilettanti.