Italia Under 15 pronta per l’Uefa Development Tournament

Sono finalmente noti i convocati del primo impegno ufficiale dell’Italia Under 15. Gli Azzurrini del commissario tecnico Patrizia Panico disputeranno il UEFA Development Tournament in programma dal 22 al 26 novembre nel Distretto di Faro, in Portogallo. Nel girone unico della competizione, la nostra Nazionale se la vedrà con i pari età di Finlandia e Spagna, oltre ai padroni di casa del Portogallo. I portieri chiamati a difendere la porta dell’Italia sono Raimondi dell’Inter e Turi del Bari. In difesa ci saranno i rossoneri Casali e Piantedosi, mentre, sponda nerazzurra, c’è Grieco. Dell’area piemontese presenti Domanico della Juventus e Serra del Torino capolista, sempre più in luce tra le fila dei granata. Concludono il pacchetto arretrato Saiani della Spal e Chiarodia del Werder Brema. A centrocampo non poteva mancare Antonio Troise, uno dei più in forma nella Lazio di Tommaso Rocchi che tanto sta facendo bene nel girone A. Cambia il girone ma non la sostanza, e così troviamo Ripani di un Pescara che sogna in grande. Della Liguria spuntano i nomi di Leone (Sampdoria) e Lipani (Genoa). Risalendo lo stivale ci sono poi Di Maggio e Martins dell’Inter, oltre a Ciammaglichella del Torino. In attacco spazio al duo rossonero Benedetti-Mangiameli. Concludono il reparto offensivo bomber Marconi e la freccia partenopea Mario Vilardi. Salta all’occhio l’assenza di giocatori della Roma, che solitamente porta diversi giocatori tra i convocati. Forse Fabrizio Marazzotti avrebbe meritato una chiamata in maglia azzurra viste le recenti ottime prestazioni, ma il centrocampo scelto dalla ct Panico è comunque di altissimo valore ed il dieci giallorosso avrà tempo per conquistare la Nazionale, soprattutto se il rendimento dovesse continuare ad essere così di livello. Stesso discorso per D’Andrea del Frosinone, reduce da un grande avvio di campionato che lo ha visto protagonista nella compagine allenata da Carinci. Sette gol e seconda posizione in classifica marcatori che però evidentemente non bastano. Guardando alle classifiche emerge che i ciociari, insieme al Bologna del girone B, sono le uniche due squadre che, pur trovandosi momentaneamente sul podio, non hanno calciatori convocati. L’Italia può vantare una squadra dalle grandissime qualità che ha nelle corde caratteristiche importanti, non resta che metterci comodi e godere delle giocate del futuro calcistico del nostro Paese. L’appuntamento è fissato per venerdì 22 novembre, ore 16 locali (17 italiane), quando la classe 2005 azzurra scenderà in campo contro i padroni di casa del Portogallo.