La Spal entra nell’albo d’oro del trofeo Caroli Hotels

La Spal è entrata a far parte dell’albo d’oro del “Trofeo Caroli Hotels” in virtù del successo nella 17esima edizione che quest'anno ha visto impiegate a Gallipoli 36 società professionistiche e non. Gli spallini, guidati dal tecnico Jonatan Binotto (vincitore del premio miglior allenatore del torneo), hanno iscritto il loro nome accanto a quelli di Bari, Juventus, Inter, Milan, Napoli, Tor Tre Teste e Valencia.

In Salento, quattro giorni all’insegna del calcio giovanile, che hanno fatto da scenario ad uno dei tornei Under 14 più importanti. Tante le sorprese, fra tutte la Real Casarea, vincitrice del premio “squadra rivelazione”. La manifestazione è scattata venerdì scorso. Un giorno più tardi, al completamento dei gironi, si sono conosciute le squadre qualificate per la fase a eliminazione diretta: Atalanta, Valencia, Parma, Segato, Napoli, Pordenone, Real Casarea, Blue Devils, Spezia, Spal, Inter, Roma, Sassuolo, Tor Tre Teste, Bologna e Lazio.

Gli ottavi di finale hanno regalato grandi emozioni. Quasi tutte le vittorie sono arrivate di misura, ad eccezione della sfida che ha visto come protagoniste la Lazio e la Segato (squadra dilettantistica calabrese) vinta dai laziali per 4-1.
Al termine del primo turno di "sbarramento" sono rimaste soltanto due squadre dilettantistiche in corsa, Tor Tre Teste e Real Casarea. Accanto a loro pure Valencia, Lazio, Spal, Inter, Parma e Pordenone.

Domenica pomeriggio, nei quarti di finale, il Valencia si è sbarazzato della Lazio (6-5 dopo i calci di rigore), dopo una partita tiratissima in cui nei tempi regolamentari sono andati a segno Nunez (Valencia) e Serra (Lazio). Al Parma invece la sfida con il Pordenone (2-1). Ducali in vantaggio con il gol di Nicolosi ma raggiunti allo scadere del primo tempo dal neroverde Della Mora. Arcucci ha deciso la sfida quando sembrava destinata ai calci di rigore. La Tor Tre Teste ha piegato la Real Casarea (0-1). Il sogno dei ragazzi del tecnico Di Renzo è stato alimentato dalla realizzazione di Dato. Infine, la Spal è stata capace di domare l'Inter (1-2), in una gara in cui gli emiliani sono apparsi più tonici raggiungendo il doppio vantaggio con Andreoli e Tassinari (calcio di rigore). L’unica sbavatura dei ragazzi di Binotto è arrivata nel finale di gara, quando Marchetti ha dimezzato lo svantaggio nerazzurro.

Nell’ultima giornata del torneo, alla cittadella dello Sport “Giovanni Paolo II” di Castrignano del Capo si sono disputate le semifinali in mattinata. Nella prima l'“outsider” Tor Tre Teste ha eliminato i campioni in carica del Valencia. La fisicità della difesa dei romani ha reso difficile la manovra di gioco degli spagnoli. Dal dischetto poi la formazione capitolina si è dimostrata più "fredda". Successivamente ha abbandonato la corsa il Parma. La Spal ha raggiunto la finale grazie alla rete di Badalì nel secondo tempo.
L'ultimo atto, allo stadio di Gallipoli, è stato molto combattuto. L'equilibrio è stato difficile da sbloccare per via della grande prestazione del portiere spallino Romagnoli e della fisicità dei romani. Gli Estensi sono riusciti comunque a spezzare la situazione al 14’ del secondo tempo, quando sul pallone messo in mezzo da Mayele, Satalino ha portato in vantaggio la Spal approfittando di una respinta del portiere della Tor Tre Teste.
I romani hanno sfiorato l’impresa per la seconda volta (dopo il 2017), ma la determinazione e le grandi prestazioni dei ragazzi di Jonatan Binotto, dimostrate durante l’intero torneo, hanno portato per la prima volta il trofeo in terra emiliana.

Al termine della gara, durante la premiazione della prima classificata, sono stati assegnati anche gli altri premi del torneo.
Capocannoniere
Sigfried Nzali Nsyme (Parma)

Miglior portiere
Davide Volonnino (Ausonia Calcio)

Miglior allenatore
Jonatan Binotto (Spal)

Miglior giocatore del torneo
Filippo Pagnucco (Pordenone)

Premio giovane talento
Francesco Castaldo (Monteruscello)

Miglior difensore
Mattia Esposito (Napoli)

Miglior centrocampista
Matteo Cocchi (Bologna)

Miglior attaccante
Hugo Porras (Valencia)

Squadra rivelazione  
Real Casarea

Premio “Genitori Caroli Hotels”
Spezia

Premio speciale settore giovanile
Inter

Premio arbitri finale  
Asia Marsano, Salvatore Moschettini e Luca De Simone

Premio Fair Play “Mario Stasi” Phantom Club Lecce
ASD Fabrizio Miccoli.

Premi Speciali
Luca Barani (Sassuolo)
Umberto Camelio (Spal)
Dan Nagahashi (Fourwinds Japan)
Salvatore Buccoliero (Ragazzi Sprint)
Alessandro Ceccarelli (Lazio)

Enrico Newton Battaglia

 

 

Credito foto: pagina Facebook trofeo Caroli Hotels