Stanzani, dal “triplete” Primavera alla prima con Sinisa

Il Bologna si gode l’ultima prodezza di Riccardo Orsolini, ma alle spalle del mancino di scuola Ascoli in casa rossoblù scalpita una generazione di giovani di belle speranze, capace di portare in bacheca lo storico tris di successi centrato dalla Primavera emiliana nella passata stagione. Tra gli esponenti della nouvelle vague bolognese c’è anche Leonardo Stanzani, centrocampista classe 2000 che nel match dell’Epifania contro la Fiorentina ha festeggiato la sua prima panchina in Serie A. Una gran bella soddisfazione per un ragazzo che all’ombra delle Due Torri è nato e cresciuto, e che ha potuto respirare il clima del Dall’Ara anche con la prima squadra, dopo aver conquistato proprio sul prato dello stadio della sua città la Supercoppa Primavera 2 nel maggio scorso. Un successo che si è aggiunto alla vittoria del campionato, con annessa promozione in Primavera 1, completando una stagione resa memorabile dal trionfo nella Viareggio Cup, la seconda in assoluto messa in bacheca dal club felsineo. Nell’annata del “triplete” Primavera, Stanzani si è confermato elemento di spicco del vivaio rossoblù, che lo ha accolto in giovanissima età dopo gli inizi nella Santagatese e lo ha portato fino alle porte della prima squadra, con l’unica eccezione della stagione 2014/15 giocata in prestito con i Giovanissimi della Fiorentina.

Da mezzala o trequartista Stanzani si muove come a casa propria, ma è capace di regalare buone cose anche quando viene proposto da seconda punta o nelle vesti di attaccante esterno. Una duttilità esaltata da un’intelligenza calcistica, ma non solo, superiore alla media. Leonardo si è infatti distinto anche per il buon percorso di studi al liceo sportivo, intrapreso con applicazione e spirito di sacrificio per dimostrare di poter portare avanti con profitto sia la carriera da studente che quella da aspirante calciatore. L’abbinamento tra risultati calcistici e scolastici racconta molto della mentalità competitiva di un ragazzo che lavora duramente per superarsi e migliorarsi costantemente. Il tutto nel mito di Francesco Totti, campione da sempre ammirato e che con i suoi colpi di classe ha accompagnato la crescita calcistica di Leonardo. Con l’approdo in prima squadra, Stanzani ha centrato il primo obiettivo della sua stagione. Adesso si torna in campo con la Primavera, con una salvezza da conquistare prima di lanciarsi a tutti gli effetti verso il calcio dei grandi.

La nostra redazione ve lo racconta nel focus su Tuttomercatoweb.

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO

CLICCA QUI PER ACCEDERE AI RANKING LGI