Asia Bragonzi, il futuro in attacco dell’Hellas Women

Termina 0 a 1 l'anticipo dell'undicesima giornata del campionato femminile di Serie A tra Hellas Verona Women e Milan Women. Una partita complicata per le ragazze di mister Pachera, che non sono riuscite ad agguantare il pareggio, ma che con l'aiuto anche di giocatrici di prospettiva come Asia Bragonzi, vorranno rifarsi nel match contro la Juventus Women e tirare fuori quel coraggio che è mancato in quest'ultima partita, fondamentale per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Asia Bragonzi, classe 2001, è un attaccante che può giocare sia prima che seconda punta, abile nel gioco aereo e nell'attaccare la profondità, ma anche nel proteggere la palla ,consentendo così alla  squadra di rifiatare e di alzare il baricentro.

É un' atleta senza dubbio ancora molto giovane ma presenta importanti qualità e con ampi margini di miglioramento.

Una giocatrice, per essere considerata valida, deve essere valutata per le qualità tecnico-tattiche, ma anche in base alla sua personalità, infatti come spiega Matteo Pachera, l'allenatore dell'Hellas Verona Women: “Asia è una ragazza umile e disponibile con tutti, ha tanta voglia di imparare e di far bene per se stessa e per la squadra e ritengo che queste caratteristiche siano importanti per poter diventare una calciatrice di alto livello”.

Inizia a giocare all'età di sei anni con una società maschile del proprio paese, il Montodinese, per poi passare nelle esordienti femminili del Lodigiana. Dopo aver terminato le categorie giovanili tra le fila nerazzurre , passa alla Juventus Women per poi approdare al Hellas Verona Women, squadra in cui milita attualmente e con la quale vuole togliersi diverse soddisfazioni .

Articolo a cura di Allegra Civai

Credit photo: JuventusNews24

SCOPRI QUI LE CLASSIFICHE DEI RANKING LGI