Berti e Caiazzo, star di una Juventus che verrà

La Vecchia Signora in lungimiranza ha l’esperienza dalla sua: per capacità di identificare le giovani promesse, per la capacità di muoversi e di portarle ai piedi della Mole Antonelliana. Queste skills di scouting non sono solo vantate nella parte di competenza maschile, ma pure in quella prettamente femminile. Due nomi su tutti: Berti e Caiazzo, che dimostrano l’efficacia della lente torinese puntata sull’Italia calcistica. Infatti sono proprio Alice Berti, attaccante classe 2003, e Sara Caiazzo, difensore centrale classe 2003,  le star di una Juventus che verrà. Le stesse sono degli astri nascenti dalla provenienza opposta, la prima da Milano e la seconda da Napoli, ma con le stesse qualità, seppur in ruoli di gioco  e con modalità di espressione differenti. Una coppia che la mister Rita Guarino ha già etichettato come indispensabile per gli anni futuri.

La prima esterna e trasmette la cattiveria di chi la fame l’ha dentro: cresciuta nel capoluogo lombardo, coccolata e curata nel settore giovanile dell’Inter, è esplosa letteralmente nella Primavera dell’ex tecnico bianconero Alessandro Spugna. Grazie agli insegnamenti del duo Spugna-Ulderici è quindi riuscita ad affermarsi con la Juventus così come in Nazionale Italiana U17 con la CT Nazzarena Grilli ed a vivere da protagonista la stagione 2019/2020. Importante, però, potrebbe essere una sua evoluzione tattica nelle annate a venire. Infatti Alice Berti non vanta la fisicità per diventare una 9 top player, soprattutto a livello internazionale, e nel futuro potrebbe  quindi esprimere la sua tecnica e la sua esplosività all’altezza dei cinquanta metri, come mezzala destra. Una trasformazione che la porterebbe ad essere la nuova Martina Rosucci ed a vedersi protagonista in campo europeo. La seconda sembra invece avere una strada già ben solcata, tracciata: strutturata a livello muscolo-scheletrico, per caratteristiche fisiche e qualità tecnica ricorda l’Elena Linari del Mondiale di Francia 2019. La sua eleganza nel calcio e la sua facilità nello stesso impreziosiscono le già eccellenti doti in prestanza fisica e l'attitudine a primeggiare nell’uno contro uno.

Una Alice Berti ed una Sara Caiazzo che vedremo quindi prendere sempre più spazio in questa Juventus, lanciata assieme al Milan nella corsa allo Scudetto 2020/2021, due giocatrici che tra qualche tempo dalle pagine de “La Giovane Italia” finiranno sotto i riflettori più luminosi del panorama femminile.