Archivi categoria : Ex Lgi

Arianna Caruso: un ex LGI in Maggiore

“È la classe 1999 con maggior prospettiva, (...) ha una tecnica vantata da poche (...),e il ritmo da lei tenuto in campo è inusuale per i tempi del calcio femminile”. Correva l’edizione 2016/2017 dell’almanacco LGI ed Enrico Sbardella la presentava così: Arianna Caruso, allora giocatrice della Res Roma, attuale gioiellino bianconero. Fa la sua prima comparsa tra le pagine della Giovane Italia nel 2015, stagione durante la quale si distingue tra le fila giallorosse ed emerge tra quelle azzurrine dell’U17. Capitano dell’U19, del ruolo non indossa solo la fascetta al braccio sinistro, ma si prende la responsabilità del gruppo, guidando... Continua a leggere

Quarti di finale: anche le ex LGI presenti all’appello

La cavalcata nella storia della nazionale femminile sta riuscendo a conquistare il cuore degli italiani. Davanti a numeri di pubblico mai sentiti prima per le azzurre, queste ragazze stanno dimostrando di avere talento, eccome, ma soprattutto voglia di correre dietro al pallone e andarsi a prendere ciò che spetta loro. Chiunque guardi una partita di questo mondiale, infatti, non può non notare come non si fermino mai: di errori e screzi ce ne sono, ma è il cercare di rimediare allo sbaglio che salta all’occhio. Questa nazionale ha cuore, uno solo, sincronizzato su 22 battiti diversi che ormai implodono all’unisono.... Continua a leggere

Davide Ondei, il ministro della difesa del Seregno

Il primo treno di Davide Ondei è partito l’1 maggio 2012, data dell’esordio in serie B. Lui, all’epoca 19enne, non se lo fece scappare: esordio in serie B con la maglia dell’Albinoleffe nel match casalingo contro il Brescia. Un derby molto sentito (per usare un eufemismo) per un bergamasco nato e cresciuto in provincia e lanciato verso un futuro molto luminoso. Il tecnico Alessio Pala lo inserì al posto di Salvi in avvio di ripresa: le “rondinelle” vinsero 2-0, ma la soddisfazione per quell’ingresso in campo è tutt’ora molto forte. “Ricordo ancora benissimo: un mio compagno di squadra si fece... Continua a leggere

Umberto Miello, la passione oltre ogni ostacolo

La forza di volontà e una passione straordinaria possono vincere qualunque ostacolo. Non ci credete? La storia di Umberto Miello (oggi protagonista in serie D con i liguri del Ligorna) racconta meglio di ogni altra come queste qualità possano dare un calcio alla sfortuna e far riprendere a sognare un ragazzo innamorato del calcio. Lo sport seguito e praticato sin dalla più tenera età. Una passione più forte della sfortuna e delle tre rotture consecutive dello stesso crociato (il sinistro) che avrebbero portato in molti ad arrendersi. Non Umberto Miello, ripartito con umiltà dalle categorie dilettantistiche. «Dopo quello che ho... Continua a leggere