LND, U19 in rampa di lancio verso il professionismo

Il campionato di Serie D costituisce una importante vetrina che permette alle società professionistiche di far mettere in evidenza i propri giovani, facendoli confrontare con un contesto diverso da quello a cui sono abituati, e dà la possibilità di emergere anche altre individualità cresciute in settori giovanili non professionistici.

In questo senso la controversa regola degli Under diventa uno strumento virtuoso per consentire a questi ragazzi di poter mettere in mostra le proprie qualità. Dare loro la possibilità di ottenere la giusta visibilità per provare a raggiungere il sogno di tutti coloro che si affacciano al mondo del calcio: la Serie A.

Esempi lampanti sono due calciatori in maglia Frosinone ovvero Alessio Zerbin, che il Napoli acquistò non ancora diciassettenne dal Gozzano e Federico Gatti, che sta dimostrando le sue qualità dopo essere cresciuto tra i Dilettanti.

Lo stesso percorso che hanno compiuto alcuni dei giovani presenti nel ranking U19LND 2020/21 come Jacopo Mosole, 2004 passato dal Chieri al Genoa, o Daniele Iacoponi, 2002 ex Team Nuova Florida e adesso di proprietà del Parma, oltre quello del top ranking Michael Kayode (2004 ex Gozzano) e di Tommaso Del Lungo (2003 ex Grassina), dai destini opposti sul campo con il primo promosso in Lega Pro e il secondo retrocesso ma con una comune presente nel campionato di Primavera 1 con Fiorentina e Atalanta.

Porte del professionismo che si sono aperte anche in questo calciomercato invernale per alcuni degli Under più promettenti di questa Serie D, i quali si sono segnalati anche agli occhi dello staff della Rappresentativa U18 LND con cui hanno partecipato ai raduni di zona nel mese di dicembre.

Dando uno sguardo al nostro ranking, il trasferimento di Tommaso Marras dal Chieri al Monza può essere definito come il colpo di mercato di questa sessione. Esterno d'attacco rapido e con buona personalità, Marras è stato protagonista di una rapida ascesa che in sole due stagioni sportive lo ha visto passare dallo Sparta Novara in Promozione al Monza.

Domenica da ricordare per Ciro Esposito, 2004 ex Gladiator, che alla ripresa del campionato U18 ha trovato l'esordio con la maglia del Genoa nella larghissima vittoria esterna ad Ascoli per 10-0. A raggiungere lui e Mosole, autore di una doppietta nell'ultima giornata, potrebbe arrivare a breve anche Michele Ambrosini, seconda punta classe 2003 della Virtus CiseranoBergamo. Ad affrontarli in un ideale derby della Lanterna ci saranno Mattia Vitale, centrocampista classe 2004 trasferitosi alla Sampdoria dalla Polisportiva Santa Maria Cilento, e Mattia De Vivo, difensore classe 2003 della Team Altamura ancora attenzionato dagli scout blucerchiati.

Rimandato invece il possibile esordio per Mattia Cupani con la maglia del Bologna: altro classe 2004, l'attaccante italo-albanese proveniente dal Campodarsego nella prima parte di stagione ha trovato la prima rete tra i grandi e ottenuto una presenza con l'U18 albanese.

Non di minore importanza, infine, il passaggio di Ahmed Sanogo, punta classe 2004 dal Fanfulla alla Vis Pesaro e quello del centrocampista Jacopo Sardo (dall'Ostiamare alla Lazio) e della giovane punta Luca Mazzeo (dal S. Giorgio al Napoli), entrambi nati nel 2005.

Con l'augurio di una seconda parte di stagione ricca di soddisfazioni con le nuove maglie, le giovani promesse in rampa di lancio lasceranno spazio ad altri profili altrettanto meritevoli di attenzione che proveranno a guadagnarsi un approdo tra i professionisti.

Manca ancora qualche giorno alla chiusura del mercato e chissà che non ci riservi altre sorprese...