Mirko Mancino, la Lazio si gode un… ex giallorosso

Mirko Mancino è riuscito a mettersi in mostra questo fine settimana nonostante le poche partite giocate nel campionato Under 18. Il ragazzo classe 2003 ha siglato il gol del vantaggio nella partita contro il Milan, terminata poi con un pareggio per 2 a 2. Mirko si trova già a quota due reti in questo inizio di campionato, ciò dimostra una buona finalizzazione e un buon feeling con il gol nonostante sia tutt’altro che un attaccante d’area di rigore. Il giovane talento della Lazio, infatti, preferisce giocare da attaccante esterno di destra o da trequartista per riuscire a sfruttare al massimo le sue qualità offensive ed impensierire le difese avversarie.

Il ragazzo è cresciuto nel Bettini dove gioca dalla stagione 2007/2008 fino al 2012, anno in cui cambia maglia per vestire quella del Certosa, dodici mesi più tardi decide però di ritornare a Cinecittà. Nel 2014 arriva la chiamata della Roma, durante la sua esperienza coi giallorossi non riesce a trovare il giusto equilibrio. Nel 2018 la Lazio decide di investire su di lui e portarlo a Formello, fiducia ripagata nella stagione 2018/2019 durante la quale ha messo a segno ben 12 marcature. Alcune volte è stato definito come un talento ancora del tutto inespresso ma quest’anno potrà trovare la definitiva consacrazione grazie alla fiducia e ai consigli di Tommaso Rocchi, suo allenatore e uno dei migliori bomber della storia biancoceleste.

Articolo a cura di Lorenzo Sorteni.