Napoli, consolati con Cioffi: altro scugnizzo tra i grandi

In un Napoli che si lecca le ferite dopo la grande delusione della Supercoppa persa contro la Juventus, un sorriso può essere strappato dall'esordio tra i grandi di Antonio Cioffi, arrivato lo scorso weekend nel trionfale 6-0 rifilato alla Fiorentina da parte degli azzurri. Il giovanissimo prodotto del vivaio dei partenopei è stato chiamato da mister Gennaro Gattuso a rimpiazzare negli ultimi 10 minuti di partita a risultato congelato, neanche a dirlo, capitan Lorenzo Insigne, un momento che il ragazzo difficilmente dimenticherà.

Antonio ha mosso i primi passi in una scuola calcio di San Felice a Cancello: l’Oasi San Feliciana, nella quale è stato scoperto dall’attuale responsabile del settore giovanile del Napoli, Gianluca Grava. Il tesseramento nelle fila degli azzurri risale al 2013, da lì è iniziato il suo percorso che lo ha portato ad avere molte soddisfazioni, essendo risultato elemento di spicco delle varie categorie Under per cui è passato. Sotto l’aspetto tecnico, Cioffi è un esterno d’attacco velocissimo in campo aperto: molto bravo col pallone tra i piedi, gioca sulla fascia sinistra per andare poi verso l’interno del campo per esaltare quello che è il suo piede naturale, il destro. L’abilità di riuscire, come si dice in gergo, ‘’a mettere il pallone dove vuole’’, l’ha anche messa in pratica incaricandosi spesso e volentieri della battuta dei calci piazzati. L’assunzione di questo tipo di responsabilità ha denotato anche una crescita della fiducia nelle sue potenzialità, al punto da guadagnarsi anche durante l’annata 2018-19 la fascia di capitano dell’Under 17.

La stagione successiva, pur patendo per certi versi il salto in Primavera tra un infortunio ed un rendimento non eccezionale della sua squadra, ha comunque prima del lockdown raccolto presenze oltre che in campionato ed in Coppa Italia anche in Youth League. Nel 2020/21, dopo un inizio di stagione che lo ha visto andare in gol nel match di Coppa Italia Primavera contro l'Ascoli, Antonio inizia ad allenarsi con la prima squadra. Mister Gattuso intravede in lui potenzialità interessanti ed a inizio 2021 arrivano le prime convocazioni: dopo tre presenze in panchina, arriva il suo momento, sostituendo, come detto, Insigne e facendo il suo esordio in Serie A. Adesso, per Cioffi, arriverà il momento della conferma: magari sarà anche il suo entusiasmo ad aiutare il Napoli a lasciarsi alle spalle la notte stregata del Mapei.

Articolo a cura di Rosario Buccarella.

SCOPRI QUI LE CLASSIFICHE DEI RANKING LGI