LND: Real Calepina, obiettivo risalita con i gol di Tirelli

Poco più di 200 minuti disputati e già a quota tre gol in campionato: è questo lo score di Mattia Tirelli, attaccante classe 2002 che da qualche settimana si è unito alla compagine di mister Damiano Zenoni. Impatto davvero importante per il ragazzo bresciano cresciuto nella FeralpiSalò dove è stato già allenato dal suo attuale tecnico e con la quale ha avuto anche la possibilità di esordire e segnare il suo primo gol tra i Professionisti.

Osservando la sua prestazione nel derby di domenica vinto per 3-0 sul campo della Virtus CiseranoBergamo, diventa abbastanza facile capire il motivo per cui la Real Calepina abbia deciso di puntare su questo ragazzo per risalire la classifica. Mattia si è rivelato mattatore di giornata con due gol da vero attaccante di razza trafiggendo l’incolpevole pari età Mauro Colleoni prima al 23° con uno stacco imperioso su suggerimento di Giangaspero e poi al 79° con una bella giocata acrobatica.

L'identikit di Mattia Tirelli

Esempio di attaccante moderno che può occupare tutte le posizioni dell’arco offensivo, si distingue per la sua grande capacità di corsa e nel pressing in fase di non possesso. Si è sempre fatto apprezzare per il suo approccio da professionista e la disponibilità al sacrificio sin dai primi anni del settore giovanile mettendosi in evidenza per l’intensità e l’impegno messi in campo anche in allenamento. Aspetto caratteriale messo in evidenza anche da Pietro Strada, ex responsabile del settore giovanile della Feralpisalò, che in lui riconosceva una innata voglia di allenarsi sempre e migliorarsi.

Non è un caso infine che Mattia Tirelli sia il più giovane debuttante con la maglia dei gardesani a soli 16 anni nel marzo 2019 contro l’AJ Fano dopo avere iniziato la stagione con gli Allievi. Una rapida scalata che lo ha portato a trovare anche trovare la via del gol decisivo per il pari contro la Reggiana nel gennaio 2020 e, nonostante lo stop dei campionati, il passaggio in prestito alla Fiorentina con cui disputa il campionato di Primavera 1. In questo primo assaggio di Serie D sta confermando tutte le qualità messe in mostra negli anni passati e se il buongiorno si vede dal mattino… sarà una grande stagione.