Samuel Ardau, il fantasista del Cagliari

Tra i migliori numero dieci visti nelle primissime giornate del campionato under 15 non possiamo non citare quello che gioca in Sardegna e ha il suo numero di maglia scolpito tra il rosso e il blu della divisa del Cagliari.

Sono bastate tre sole partite a Samuel Ardau per dimostrare di essere uno dei trequartisti più interessanti della categoria. Dotato di una tecnica eccellente e di una discreta sapienza tattica, Ardau è il classico fantasista capace di saltare l’uomo con continuità, ma anche di disegnare gioco per i compagni con la sua precisione nei suggerimenti, corti e lunghi, e la sua capacità di leggere e realizzare le migliori traiettorie di passaggio. Non solo. La determinazione che mette in ogni singolo minuto di partita e l’abilità nel saper cucire al meglio il reparto mediano con quello offensivo, ne fanno un elemento molto prezioso per il suo allenatore Daniele Zini. Non da meno, per concludere, le sue doti di leadership: il ragazzo ha già dimostrato di non temere né soffrire le partite importanti e di essere sempre un punto di riferimento per tutta la squadra.

Tradotto in numeri, nelle prime tre partite di campionato Ardau ha già segnato la bellezza di tre gol, adattandosi perfettamente (e ispirando in molti casi) alla verve offensiva dimostrata finora dall’under 15 cagliaritana, in rete nove volte nelle prime tre gare. Samuel ha inaugurato la sua stagione realizzativa siglando una doppietta nel 4-4 con il Vicenza, ripetendosi poi con un gol nell’ultimo match disputato, il 3-4 subito a Ferrara dalla Spal. Attualmente occupa la 25^ posizione del Ranking LGI Under 15 ed è uno tra i centrocampisti offensivi con la valutazione più alta.

Cresciuto nella scuola calcio dell’As Sanluri, transitato dal settore giovanile dal Barumini, è ora considerato uno dei talenti più limpidi del vivaio del Cagliari, società che si è spesso distinta per aver fatto esordire tra i grandi i suoi ragazzi. Chissà che, un giorno, questa possibilità non capiti anche a Samuel.