Semenza, nuovo bomber per l’Inter: che doppietta in azzurro

Pomeriggio da incorniciare per l’Italia Under 16, impegnata in Turchia nel Uefa Development Tournament. Contro i padroni di casa i ragazzi del c.t. Zoratto si sono presi di forza il successo nella seconda giornata della competizione, con un 4-0 che li ha proiettati al secondo posto del girone. Tra gli azzurrini sugli scudi, Andrea Semenza si è preso un posto in prima fila. L’attaccante classe 2004 è subentrato al minuto numero 84 e ha colpito due volte in pieno recupero, sigillando i tre punti con i suoi primi due gol in maglia azzurra. Un nuovo traguardo della sua giovanissima carriera, che è letteralmente decollata tra il 2019 e il 2020. Dopo gli inizi della Laudense, nel lodigiano, Andrea ha vestito la maglia del Pro Piacenza per un anno e mezzo. Una permanenza tormentata prima dalla rottura della clavicola e poi dalle vicissitudini societarie del club, che lo hanno spinto a spostarsi di qualche chilometro per indossare la casacca del Piacenza. Arrivato in biancorosso a gennaio 2019, Semenza ha messo il turbo: 13 reti in sei mesi e Scudetto Under 15 Serie C in bacheca, formando una coppia-gol devastante col compagno di reparto Turrà.

L’Inter è stata lesta ad anticipare la concorrenza per portarlo a Milano, e in nerazzurro Semenza ha già messo a segno 14 reti con l’Under 16, oltre al gol nei due spezzoni di gara con l’Under 17. Andrea è un’ala che si esalta nell’uno contro uno col diretto avversario per creare la superiorità numerica o liberare la conclusione con il suo destro sempre temibile. Un fisico non precoce, che si sta sviluppando senza strappi né tappe forzate, rende ancor più interessanti le prospettive del ragazzo, che si ispira a Federico Chiesa e che ricorda l’esterno viola per la sua capacità di strappare anche da fermo col pallone. Molto sicuro dei propri mezzi e consapevole di poter fare la differenza coi pari età, ha superato brillantemente il test caratteriale con la galassia interista, alla luce di un rendimento da protagonista nella sua prima annata in nerazzurro. La doppietta in dieci minuti rifilata alla Turchia è il manifesto delle qualità di Andrea, che dal pomeriggio di Antalya vuol continuare a costruire la sua scalata verso una carriera da protagonista.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SU TUTTOMERCATOWEB

È ARRIVATO L'ALMANACCO 2020! CLICCA QUI PER ACQUISTARLO

CLICCA QUI PER ACCEDERE AI RANKING LGI