L’Inter vince il derby, ma Atalanta e Hellas fanno paura

La quarta giornata giornata del campionato Under 17 di Serie A e B è andata in archivio con un totale di 60 reti realizzate, ben sedici in meno rispetto al boom (76) del turno precedente. Pochi pareggi, appena due, e bilancio quasi in pareggio tra i successi casalinghi e quelli esterni: nove contro otto. In generale si è segnato su tutti i campi, nessuno escluso. Cinque sono state le gare decise da una sola rete messa a referto, mentre il match che ha regalato una pioggia di punti bonus per il nostro ranking è stato quello tra Cremonese e Cittadella finito 7-2.

GIRONE A
Il Torino paga il turno di riposo e viene scavalcato dalla Juventus, nuova capolista a quota 9, e appaiato a 7 punti da ben tre squadre: Fiorentina, Sassuolo ed Empoli. Non si muove, invece, il fondo della classifica con il Livorno ancora a zero punti, il Pisa a 1 e la Lazio a 2.
CLASSIFICA: 9 Juventus; 7 Fiorentina, Torino, Sassuolo, Empoli; 6 Spezia, Parma, Genoa; 5 Virtus Entella; 3 Sampdoria; 2 Lazio; 1 Pisa; 0 Livorno

PROSSIMO TURNO
Riposerà la Lazio, che quindi non avrà l'occasione di migliorare la sua situazione. Nel testa-coda contro il Livorno la Juventus avrà la possibilità di allungare in vetta, occhio poi allo scontro diretto a centro classifica tra Genoa e Parma, alla sfida tra l'Entella e il Torino e al confronto tra Sassuolo e Pisa che potrebbe spingere i neroverdi molto in alto.

GIRONE B
Atalanta e Verona continuano la loro corsa fatta solo di vittorie a suon di tanti gol fatti e pochi subiti. La Dea con le 5 reti segnate al Bologna è salita a 19 gol fatti (media di quasi 5 a partita) e zero subiti. L'Hellas, con i 3 segnati a Cagliari, invece, sale a 10 reti fatte e 1 sola subita (quella dell'Interista Cappadonna nella giornata precedente). Alle oro spalle sale l'Inter, che ha fatto suo il derby battendo il Milan per 2-1.
CLASSIFICA: 12 Atalanta, Hellas Verona; 9 Inter; 7 Cremonese, SPAL, Cagliari, Udinese; 4 Milan, Venezia; 3 Bologna, Pordenone; 2 Chievo Verona, Brescia; 0 Cittadella

PROSSIMO TURNO
In testa Atalanta e Hellas potrebbero continuare ancora a passeggiare a braccetto perché i prossimi avversari saranno Chievo e Udinese. Non facile, sulla carta, la trasferta dell'Inter a Ferrara contro la SPAL. Stesso discorso per Cagliari e Cremonese che faranno visita a Milan e Venezia. Scontri diretti nei piani bassi della classifica saranno Brescia-Cittadella e Pordenone-Bologna.

GIRONE C
Con la Roma ferma per il turno di riposo, il Napoli sale da solo al comando, ma con un solo punto di vantaggio perché stoppato nel derby dalla Salernitana per 1-1. Ma ad approfittare è anche il Perugia che aggancia i giallorossi al secondo posto grazie al successo in trasferta contro la Juve Stabia. Dopo un avvio shock, continua a risalire anche il Benevento. Ultima vittima il sorprendente Ascoli, battuto sonoramente per 4-1.
CLASSIFICA: 10 Napoli; 9 Roma, Perugia; 7 Cosenza, Pescara; 6 Frosinone, Ascoli, Benevento; 4 Crotone; 3 Trapani; 1 Salernitana, Lecce; 0 Juve Stabia

PROSSIMO TURNO
Due le sfide di cartello della quinta giornata: Perugia-Benevento e Ascoli-Frosinone. Impegni ampiamente alla portata, invece, per Napoli e Roma. I giallorossi voleranno a Crotone, i Partenopei a Trapani. Una ghiotta occasione di conquistare tre punti pesantissimi l'avrà anche il Cosenza, che giocherà in casa contro la Juve Stabia, fanalino di coda. E a proposito di coda, massima attenzione per lo scontro diretta tra Salernitana e Lecce.