Marchizza, la vita in anticipo del nuovo centrale dell’U21

Comincia secondo pronostico il cammino dell’Italia Under 21 nel girone di qualificazione all’Europeo del 2021. Il nuovo gruppo azzurro, affidato alla guida del neo commissario tecnico Paolo Nicolato, dopo aver regolato la Moldavia in amichevole non ha fatto sconti nemmeno al Lussemburgo, battuto con un 5-0 firmato dai gol di Locatelli, Kean, Sottil, Tumminello e Scamacca. In una serata di ordinaria amministrazione, ha trovato di nuovo spazio un giovane difensore di belle speranze, che passo dopo passo sta percorrendo il sentiero che porta verso una carriera di alto livello. Per Riccardo Marchizza, le due maglie da titolare del nuovo ciclo dell’Italia Under 21 rappresentano un punto di partenza niente male, sul quale edificare la sua terza stagione da professionista. Dopo i due spezzoni di gara giocati nel biennio precedente, il centrale classe ’98 sembra essere partito in vantaggio nelle gerarchie di mister Nicolato, che ha puntato sulle quasi 40 gare da pro del ragazzo di scuola Roma per blindare la difesa azzurra in queste prime uscite del nuovo corso. E pensare che Riccardo aveva cominciato da aspirante bomber, con la Tor Lupara, venendo segnalato alla Roma dopo un leggendario torneo nel quale fu capace di segnare ben trenta reti in sole cinque gare disputate. Il suo percorso di formazione lo ha però trasformato in pilastro difensivo abituato a vivere una "vita in anticipo", che vuole dare continuità al settimo posto nel Ranking LGI di Serie B 2018-19.
La nostra redazione vi racconta Riccardo Marchizza sulle colonne di Tuttomercatoweb.

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO SU TUTTOMERCATOWEB