Marco Olivieri, squillo azzurro per meritarsi la Juventus

Un gol azzurro per ripartire, dimenticando quel maledetto rigore e salutando sotto una buona stella la stagione appena cominciata. La rete segnata da Marco Olivieri, che ha scolpito nella pietra lo 0-2 col quale l’Italia Under 20 si è imposta in trasferta ai danni della Repubblica Ceca nel secondo turno del Torneo 8 Nazioni, rappresenta un segnale di rinascita per l’attaccante classe ’99. Il suo ultimo ricordo azzurro era infatti legato alla bruciante delusione del Mondiale Under 20, con l’errore dal dischetto costato una buona fetta della medaglia di bronzo nella finale per il terzo posto, persa ai supplementari contro l’Ecuador. Lo squillo con la Repubblica Ceca, però, profuma di rilancio, all’alba di un’annata che chiamerà il ragazzo ascolano a dare risposte importanti per il suo futuro da grande. La generosità con la quale si mette a disposizione dei compagni non lo renderà probabilmente un cannoniere, ma adesso i tempi sono maturi per il definitivo salto di qualità, raggiungibile anche con la carica portata in dote dall’amata musica rap, che ascolta in ogni momento libero. Lo squillo azzurro è il segnale di battaglia, quello che serve per ripartire e dimostrare di poter essere un tipo da Juve.
La nostra redazione vi racconta Marco Olivieri, sulle colonne di Tuttomercaweb

CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO COMPLETO