Maria Luisa Filangeri convocata in Nazionale maggiore

Una delle novità in casa azzurra è la prima convocazione in Nazionale maggiore per Maria Luisa Filangeri, ventenne difensore centrale del Sassuolo.
Il C.T. Milena Bertolini l'ha inserita nella lista delle calciatrici che dovranno affrontare Israele (il 17 settembre a Empoli) e Bosnia ed Erzegovina (il 22 settembre a Zenica), sfide valevoli per il girone di qualificazione ai Campionati Europei del 2021.
Impiegata come titolare da mister Gianpiero Piovani nelle prime tre gare dell'attuale campionato di Serie A, Maria Luisa Filangeri è una giocatrice con grandi potenzialità, sia fisiche che tecniche. Molto forte in marcatura e con uno spiccato senso della posizione, è abile nell'uscita palla al piede e nell'impostazione del gioco. Brava nel duello a tu per tu con l'attaccante avversario, è dotata di una discreta velocità e di un buon colpo di testa. Viene schierata prevalentemente come difensore centrale ma all'occorrenza può giocare come laterale destro di difesa.
L'ottimo inizio di campionato del Sassuolo, due vittorie (contro Inter e Napoli) e un pareggio (AS Roma), ha messo in evidenza una buona intesa sia in fase offensiva che in fase difensiva. Le neroverdi hanno subito tre reti, una per gara, schierandosi sempre con lo stesso quartetto di difesa; Santoro a destra, Filangeri e Mihashi centrali e Philtjens a sinistra.

Dall'Europa Montelepre alla Nazionale
Il percorso calcistico di Maria Luisa Filangeri, nata a Partinico il 28 gennaio 2000, iniza all'età di 7 anni con i maschi dell'Europa Montelepre, società della provincia di Palermo. Compiuto il quattordicesimo anno di età passa alla Ludos Palermo, esordendo in Serie B femminile. L'anno successivo si accasa al Nebrodi, società della città di Capo d'Orlando (Messina), dove rimane per due stagioni prima di trasferirsi in Toscana. Nella stagione 2017/18 fa il suo esordio in Serie A con la maglia dell'Empoli Ladies, totalizzando 22 presenze in campionato. Alla fine della stagione, complice il dodicesimo posto e la retrocessione della squadra azzurra in Serie B, passa al C.F. Florentia. Con le biancorosse scende in campo 33 volte, togliendosi la soddisfazione di segnare il suo primo gol in Serie A nella partita contro l'Orobica. Nel 2019 firma con l'U.S. Sassuolo, diventando una pedina fondamentale nello scacchiere di mister Piovani. Nella prima stagione in maglia neroverde gioca 16 gare, senza andare a segno.

 

Photo credit: sito ufficiale U.S. Sassuolo