Pobega-Lovato, raggi di luce. Milan sempre più “verde”

La Serie A fa tredici. No, non stiamo parlando di montepremi sbancati al Totocalcio bensì degli under italiani che hanno trascorso in campo almeno un quarto d’ora nell’ultima giornata del massimo campionato italiano di calcio italiano. Compiendo un piccolo sforzo si arriva a 17 contando anche chi ha giocato una manciata di minuti. Anno nuovo, vita vecchia verrebbe da dire ma c’è comunque di che sorridere. La seconda giornata di Serie A offre infatti due esordi. Il primo arriva domenica all’ora di pranzo e combacia con la prima gara in Serie A nella storia dello Spezia. Tommaso Pobega è tra gli 11 titolari scelti da Vincenzo Italiano per l’impegno contro il Sassuolo. Il centrocampista in prestito dal Milan gioca 71 minuti prima di essere sostituito da Luca Mora e la sua prestazione è una delle poche note liete in una domenica complessa per la squadra spezzina. Per registrare l’altro esordio dobbiamo invece attendere il posticipo del lunedì con Bologna-Parma in campo. A 9 minuti dal termine della partita, Liverani spedisce in campo Andrea Adorante, attaccante scuola Inter. Per lui classe 2000 è l’esordio in assoluto in un campionato professionistico (in precedenza, aveva raccolto solo una presenza in Coppa Italia sempre con il Parma).

Milan "verde" - Numeri alla mano, in questa seconda giornata di Serie A la squadra con più Under 21 in campo è stata il Milan che, nel successo in trasferta contro il Crotone, ha schierato dal primo minuto Gianluigi Donnarumma e Matteo Gabbia, e fatto entrare a partita in corso Sandro Tonali e il classe 2002 Lorenzo Colombo. Altra partita da titolare, e stavolta fino al fischio finale, per Matteo Lovato che ha guidato la difesa dell’Hellas Verona nel successo di misura contro l’Udinese. Il difensore nato nel 2000 e cresciuto nel settore giovanile del Padova, ha compiuto il doppio salto di categoria lo scorso gennaio quando dalla Serie C con la squadra patavina è approdato all’Hellas Verona in Serie A. Complici una serie di infortuni che ne hanno rallentato l’inserimento in squadra, Lovato ha raccolto una sola presenza nella passata stagione (esordio in Serie A il 18 luglio contro l’Atalanta bloccata sull’1-1 al Bentegodi) ma in questo avvio di campionato sta riscuotendo la fiducia di Ivan Jurić che, dopo la prova da subentrato all’esordio contro la Roma, lo ha schierato fin dal primo minuto contro l’Udinese. E Lovato ha ripagato questa fiducia offrendo due prestazioni maiuscole.

Trend cadetto - Scendendo di categoria e andando in Serie B, la situazione sull’impiego degli under migliora ma non di molto. In totale sono stati 25 quelli utilizzati dalle varie squadre impegnate nella prima giornata del campionato cadetto, poco più di 1/3 di quelli effettivamente convocati (73 in totale).

NON PERDERTI L'ALMANACCO 2020! CLICCA QUI PER ACQUISTARLO