Preview Serie A, Genoa-Sassuolo: l’arciere e il ragioniere

Dopo la pausa natalizia tornano le emozioni della Serie A, con le partite valide per la 18^ giornata. Un turno che si preannuncia interessante e soprattutto incerto, come da prassi dopo uno stop di un paio di settimane. Alcune squadre hanno già rinforzato i rispettivi organici con i primi acquisti del mercato invernale - il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan ruba la scena a tutti gli altri -, potendo dunque presentare qualche novità già a partire dalla prima giornata del 2020. Incontri da seguire sia in testa che in coda alla classifica, con i giovani che continueranno ad essere protagonisti come nei primi mesi di campionato. Talenti seguiti da vicino da La Giovane Italia, che monitora continuamente anche quali sono le squadre di Serie A che puntano maggiormente sulla linea verde. In questo senso è stato istituito istituito una storta di "scudetto LGI". Nel corso delle 38 giornate di campionato, ogni compagine guadagnerà un punto per ciascun Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso) e 0,5 punti per ogni Under 21 che figura tra i panchinari senza scendere in campo. Sommando questi punteggi, verrà fuori settimanalmente una classifica che determinerà per ogni giornata la "partita LGI", ovvero la sfida tra le formazioni che occupano le posizioni più alte in questa speciale graduatoria.

La partita LGI - Il 2020 si apre con Genoa-Sassuolo come "partita della settimana" in ottica LGI. La formazione neroverde è per distacco quella che ha impiegato più giovani nella prima parte di stagione, mentre i rossoblù inseguono all'ottavo posto nella speciale graduatoria creata da La Giovane Italia. Nella zona nevralgica del campo la squadra di De Zerbi è guidata da Manuel Locatelli, che dà sempre il suo contributo in termini di qualità e sostanza. Lui è il giovane più presente del Sassuolo, mentre altri sono stati impiegati più a singhiozzo: si tratta del portiere Stefano Turati, dell'esterno Alessandro Tripaldelli e dell'attaccante Giacomo Raspadori. Il Genoa invece poggia le sue velleità offensive in gran parte sulle spalle di Andrea Pinamonti: attaccante che in questi mesi si è dovuto sorbire più lavoro sporco del previsti, con conseguenze negative sul piano realizzativo. Contro il Sassuolo potrebbe inoltre giocare nuovamente Nicolò Rovella, che ha debuttato contro l'Inter. Pinamonti-Locatelli è dunque la sfida "giovane" che certamente animerà il confronto tra Genoa e Sassuolo: la speranza è che anche altri talenti vengano gettati nella mischia.

Le altre gare - La 18^ giornata di Serie A si apre con Brescia-Lazio, con Sandro Tonali chiamato ad affrontare una delle linee mediane più forti dell'intero campionato. La Roma vorrò riprendere da dove aveva terminato nel 2019 ospitando un Torino assetato di punti: Nicolò Zaniolo agirà nel cuore della manovra romanista. La prima Fiorentina targata Beppe Iachini è impegnata nel derby dell'Appennino contro il Bologna: il difensore Luca Ranieri e l'attaccante Riccardo Sottil sono due armi che il tecnico probabilmente si giocherà a gara in corso. Juventus-Cagliari sarà una partita particolare per Luca Pellegrini, terzino di proprietà della Juventus che vuole fare bene a Cagliari per guadagnarsi un futuro in bianconero. Le sorti del Milan contro la Sampdoria passeranno dai guantoni di Gianluigi Donnarumma, oltre che dai possibili primi colpi di Ibrahimovic. Chiude il big match Napoli-Inter, con Alessandro Bastoni candidato a far parte del trio difensivo di Antonio Conte.

La classifica scudetto LGI*:

1° SASSUOLO 52,5

2° ROMA 30

3° BRESCIA 29

4° VERONA 27

4° MILAN 27

6° FIORENTINA 24

7° INTER 22,5

8° GENOA 18,5

9° CAGLIARI 16,5

10° LECCE 13,5

11° TORINO 12

12° BOLOGNA 10

13° NAPOLI 9

14° SPAL 5

15° ATALANTA 3,5

15° JUVENTUS 3,5

17° SAMPDORIA 2,5

17° PARMA 2,5

19° UDINESE 0,5

20° LAZIO 0

*1 punto per ogni Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso), o,5 punti per ogni Under 21 portato in panchina e non sceso in campo