Preview Serie A, Milan-Torino: sfida tra baby fatti in casa

Torna il campionato dopo le scintille di coppa. Dopo aver lasciato spazio a metà settimana alle semifinali di andata di Coppa Italia, che hanno regalato emozioni e spettacolo, nel weekend riprende la Serie A con la 24^ giornata. Turno in cui molte squadre dovranno dare risposte concrete a cominciare dalla capolista Juventus, reduce dal k.o. contro il Verona e dal pareggio in coppa contro il Milan. Bianconeri attesi da esami importanti così come i cugini del Torino, in crisi di identità e di risultati, oltre a tante altre squadre. L'ennesimo weekend di Serie A all'insegna delle emozioni e dei colpi di scena dunque, così come dei giovani che si mettono in mostra. Saranno ancora una volta numerosi i talenti che avranno la possibilità di calcare i campi della massima serie, con La Giovane Italia a prendere appunti sulle loro prestazione e su quanto le varie formazioni puntino sulla linea verde. In questo senso ha istituito istituito una storta di "scudetto LGI". Nel corso delle 38 giornate di campionato, ogni compagine guadagnerà un punto per ciascun Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso) e 0,5 punti per ogni Under 21 che figura tra i panchinari senza scendere in campo. Sommando questi punteggi, verrà fuori settimanalmente una classifica che determinerà per ogni giornata la "partita LGI", ovvero la sfida tra le formazioni che occupano le posizioni più alte in questa speciale graduatoria.

La partita LGI - Una in ripresa e l'altra in caduta,  in campionato così come nell'utilizzo dei giovani. Come "partita della settimana" in ottica LGI è stata scelta Milan-Torino, con i rossoneri in crescita - al di là della sconfitta nel derby - rispetto ad un avvio da incubo e con i granata che invece devono cominciare a guardarsi alle spalle. Ad un andamento opposto fa da contraltare la comune tendenza a puntare su talenti forgiati nel proprio settore giovanile. Il Milan ha in Gianluigi Donnarumma ormai un punto di riferimento, mentre Daniel Maldini ha da poco fatto capolino in Serie A (con la speranza che ripercorra le orme di padre e nonno). Il Toro dal canto suo, in un attacco che non può vivere di solo Belotti, può contare sulla velocità e sul senso del gol di Vincenzo Millico. L'ex superstar della Primavera granata potrebbe essere gettato nella mischia dal tecnico Longo come arma a sorpresa, mentre è scontata la presenza di Donnarumma tra i pali rossoneri.

Le altre gare - Una vittoria per sognare l'Europa o per uscire dalla zona retrocessione: questo l'obiettivo di Bologna e Genoa nella sfida che vedrà le due squadre a confronto. Liguri con Andrea Pinamonti in avanti, sperando che coniughi il gol alla sua consueta generosità. La Juventus capolista cerca riscatto contro il Brescia, che non può permettersi passi falsi. Sfida suggestiva per Sandro Tonali, contro una delle sue più accreditate pretendenti per la prossima stagione. Da tripla Sampdoria-Fiorentina: due squadre fuori dalla zona B ma assolutamente non al sicuro. Patrick Cutrone e Riccardo Sottil sono due giovani armi a disposizione di Iachini, alle prese con un momento non facile della sua viola. Derby emiliano tra Sassuolo e Parma, in cui Manuel Locatelli sarà chiamato a fermare le avanzate parmensi per poi rifornire velocemente le punte neroverdi. Il Cagliari vuole uscire dal torpore dell'ultimo periodo: la sfida casalinga contro il Napoli - tradizionalmente molto sentita - può fornire gli stimoli giusti agli uomini di Maran. Le corsi esterne saranno determinanti e, in questo senso, l'apporto sulla sinistra di Luca Pellegrini servirà molto ai sardi. Nell'Inter, attesa dal big match contro la Lazio, torna dalla squalifica Alessandro Bastoni e scalpita dalla panchina Sebastiano Esposito.

La classifica scudetto LGI*:

1° SASSUOLO 68,5

2° BRESCIA 44

3° MILAN 39,5

4° FIORENTINA 36,5

5° ROMA 33

6° INTER 32

7° VERONA 31,5

8° CAGLIARI 25

9° GENOA 21,5

10° LECCE 20

11° TORINO 16,5

12° BOLOGNA 14

13° NAPOLI 11

14° ATALANTA 8,5

15° SPAL 7

16° JUVENTUS 6

17° PARMA 4

18° SAMPDORIA 2,5

19° UDINESE 0,5

20° LAZIO 0

*1 punto per ogni Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso), o,5 punti per ogni Under 21 portato in panchina e non sceso in campo