Preview Serie A, Sassuolo-Brescia: sfida tra baby registi

Dopo una tre giorni quasi perfetta in campo che europeo, la Serie A torna con la 26^ giornata. Un turno in cui tutte le squadre scenderanno in campo, dopo i rinvii della scorsa settimana a causa del Coronavirus. C'è grande voglia quindi di tornare sul rettangolo verde, in un fine settimana dominato come è giusto che sia dal derby d'Italia. Una sfida che può aggiungere ulteriore pepe al campionato più incerto - in testa, così come in coda - degli ultimi anni. In un contesto in cui trionfa l'equilibrio, di certa c'è invece la presenza di numerosi giovani negli schieramenti delle varie squadre. Una tendenza che riguarda in particolare qualche club e che La Giovane Italia sta monitorando dall'inizio della stagione. In questo senso ha istituito istituito una storta di "scudetto LGI". Nel corso delle 38 giornate di campionato, ogni compagine guadagnerà un punto per ciascun Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso) e 0,5 punti per ogni Under 21 che figura tra i panchinari senza scendere in campo. Sommando questi punteggi, verrà fuori settimanalmente una classifica che determinerà per ogni giornata la "partita LGI", ovvero la sfida tra le formazioni che occupano le posizioni più alte in questa speciale graduatoria.

La partita LGI - Se Juventus, Lazio e Inter dominano la classifica di Serie A, è il tandem Sassuolo-Brescia a primeggiare nella graduatoria de La Giovane Italia. Le due squadre occupano, ormai stabilmente da diversi mesi, il primo ed il secondo posto della classifica. Una posizione raggiunta grazie all'utilizzo di diversi talenti, con alcuni di questi che ormai sono dei titolari inamovibili. Nel Sassuolo la mediana è guidata da Manuel Locatelli, che in questa stagione è maturato sotto tutti i punti di vista. Ad una discreta visione di gioco ha aggiunto sostanza, leadership e inserimenti in fase offensiva. Un talento utilizzato da De Zerbi sempre dal primo minuto, mentre Giacomo Raspadori è un'arma che dà il suo contributo a gara in corso. Il Brescia, invece, può godersi le prestazioni di un giovane dal luminoso futuro come Sandro Tonali. La tranquillità con cui ha affrontato il suo primo campionato di Serie A e preso in mano le chiavi della squadra bresciana è impressionante, tipica dei fuoriclasse.  Un talento a cui qualche volta ha fatto compagnia in mediana Mattia Viviani, altro prospetto interessante. Per la difesa spazio alla duttilità di Massimiliano Mangraviti, utilizzabile sia al centro che sulla fascia. Tanti giovani tra Sassuolo e Brescia, due squadre che fanno le fortune delle varie selezioni azzurre.

Le altre gare - Tra le prime sfide in programma per la 26^ giornata c'è Udinese-Fiorentina, due squadre non ancora tranquille a livello di classifica. I viola hanno giovani soluzioni per abbattere la difesa friulana, come Patrick Cutrone e Riccardo Sottil. Entrambi scalpitano per tornare a giocare dal primo minuto. Possibile rinuncia importante per il Milan, impegnato in casa contro il Genoa. Gianluigi Donnarumma potrebbe non farcela a recuperare dall'infortunio patito contro la Fiorentina, mentre e molto probabile la conferma dal primo minuto in difesa di Matteo Gabbia. Nei rossoblù, Andrea Pinamonti è una delle soluzioni per l'attacco. Sfida suggestiva tra Cagliari e Roma, con Luca Pellegrini che si confronta con la squadra in cui è cresciuto. In chiusura Juventus-Inter, con Alessandro Bastoni chiamato ad affrontare gente del calibro di Ronaldo e Dybala.

La classifica scudetto LGI*:

1° SASSUOLO 70,5

2° BRESCIA 48

3° MILAN 45

4° FIORENTINA 40,5

5° ROMA 34

6° INTER 33

7° VERONA 32,5

8° CAGLIARI 26

9° GENOA 23

10° LECCE 22,5

11° BOLOGNA 18

12° TORINO 17,5

13° NAPOLI 11

14° ATALANTA 8,5

15° SPAL 7

15° JUVENTUS 7

17° PARMA 4,5

18° SAMPDORIA 2,5

19° UDINESE 0,5

20° LAZIO 0

*1 punto per ogni Under 21 schierato (dall'inizio o a gara in corso), o,5 punti per ogni Under 21 portato in panchina e non sceso in campo